Se state per visitare la capitale britannica sicuramente vi sarete chiesti cosa vedere a Londra in base al tempo che avete: 1, 2, 3, 4, 5 giorni o una settimana e se è, o non è, la prima volta che ci andate. In questo articolo vedremo le tante attrazioni e opportunità che Londra offre.

Londra ha davvero tanto da offrire, ma è anche vero che potete organizzare la visita secondo i vostri interessi. Infatti è difficile vedere tutto in pochi giorni, è un tour de force che personalmente sconsiglio perché a parte la stanchezza, vi resterà ben poco.

Nei miei viaggi mi piace scoprire le città, ma questo non significa dover visitare 100 cose in due giorni. Preferisco ridurre le attrazioni da fare o vedere, e piuttosto prendermi il tempo per fare una passeggiata in un mercato locale, o lungo il fiume (se ce n’è uno) e semplicemente osservare la gente, la skyline, i palazzi storici e quelli più moderni.

cosa vedere a londra
Source: Pixabay

Cosa vedere a Londra in 1 giorno

Se avete un solo giorno a Londra, la selezione deve essere assai severa. Avrete poco tempo da dedicare alle attrazioni, quindi forse è meglio concentrarsi su un paio di cose.

Se vi piace l’arte, non potete perdervi la National Gallery, uno dei musei più importanti al mondo che vale sicuramente la pena di essere visto. La sua visita però vi occuperà almeno un paio d’ore, se siete veloci. Potreste visitarla la mattina se siete in città fin dal mattino. La National Gallery si trova in Trafalgar Square, in questo modo potrete vedere e passeggiare per la piazza arrivando o andando via dalla National Gallery.

Se la visitate presto la mattina, potreste raggiungere Buckingham Palace in tempo per il cambio della guardia. Se invece non vi interessa, dopo la visita al museo potreste andare verso Leicester Square e da lì Piccadilly Circus. In zona ci sono diversi pub e locali dove poter mangiare un boccone.

Se amate lo shopping il pomeriggio potreste trascorrerlo visitando Covent Garden, Regent Street, Carnaby Street e Oxford Street dove potrete trovare di tutto e di più per i vostri acquisti. Se invece lo shopping non vi interessa, potete dedicare il pomeriggio a fare la mia passeggiata preferita a Londra, quella che da Millennium Bridge (quello vicino al Big Ben per intenderci) arriva fino a Tower Bridge passando per Southbank.

Da questa zona potete ammirare il London Eye, la ruota panoramica, la Tate Gallery – e dall’altra parte del fiume, St Paul’s Cathedral, per poi tornare sulla sponda destra del Tamigi e trovare il Globe (il teatro di Shakespeare), per arrivare poi a Tower Bridge e alla Tower of London.

Non male come primo o unico giorno eh?

Cosa vedere a Londra in 2 giorni

In base ai vostri interessi, potete organizzare il vostro itinerario anticipando o posticipando le cose nei vari giorni della vostra permanenza. Se il primo giorno vi siete concentrati sulla zona centrale potete iniziare a spostarvi in città.

La zona di Camden Town è un must-see a Londra. Non solo per i negozi con le facciate iconiche, ma soprattutto per il celebre Camden Market. Un mercato dove potete trovare abiti vintage, oggettistica, arte, ma anche e soprattutto cibo etnico. Nei vari stand invece potrete mangiare di tutto, dal cinese al francese, dal vietnamita al marocchino, passando per tutti gli altri Stati.

Da Camden Market spostandovi verso nord troverete il Regent’s Canal che vi porterà a Regent’s Park: uno dei tanti parchi di Londra che vale la pena vedere. Se siete a Londra con bambini, la continuazione ideale del vostro giro vi può portare in tre direzioni: a seconda dell’età dei vostri bambini avete la possibilità di scegliere tra il Museo di Sherlock Holmes, il famosissimo Madame Tussaud (il museo delle cere) e lo Zoo di Londra. O potete anche deciderli di visitarli tutti e tre.

cosa vedere londra
Source: Pixabay

Siccome siete già in zona, potete poi dirigervi verso la stazione di King’s Cross. Potete immaginare per cosa? Ma certo, il Binario 9 e 3/4 di Harry Potter. In zona King’s Cross, potrete trovare anche diverse opzioni per pranzare o cenare.

Cosa vedere a Londra in 3 giorni

Nei miei viaggi cerco sempre di mixare le visite culturali alle attività più rilassanti onde evitare il burnout dopo soli due giorni. Quindi per questo terzo giorno vi propongo la visita a un museo, uno dei più importanti del mondo, e poi qualcosa di più tranquillo per rilassarvi.

Il British Museum è uno dei musei storici più grandi e importanti al mondo e visitarlo – se vi interessa la storia ovviamente – è davvero una delle cose da non perdere a Londra. Oltre a fare un viaggio nella storia, visitare il British Museum sarà come fare un viaggio del mondo intero, perché ci sono reperti romani, greci, egiziani, asiatici e africani. Ve lo immaginate? Tutti sotto lo stesso tetto.

Se foste a Londra di sabato, nel pomeriggio potreste andare a fare un giro a Portobello Road, dove c’è il mercato di antiquariato più famoso di tutta Londra. Oltre al mercato potrete farvi un giro nel quartiere di Notting Hill dove ci sono le case colorate che abbiamo visto nell’omonimo film con Hugh Grant e Julia Roberts, ve lo ricordate? Se poi siete a Londra a fine agosto, non perdetevi il Notting Hill Carnival.

Se invece non è un sabato e vi piace la street art, potete fare un giro nelle zone di Brick Lane e Shoreditch. Queste zone sono interessanti anche dal punto di vista culinario e della movida londinese, vi troverete un sacco di locali super cool.

Se antiquariato e street art non sono cose che vi interessano, potete andare allo Sky Garden (l’ingresso è gratuito ma la prenotazione è obbligatoria) e godervi un tramonto sullo skyline di Londra.

skygarden cosa vedere a londra
Source: Pixabay

Se nonostante questo articolo non avete voglia di star lì a incastrare un itinerario, perché si sa, richiede tempo, scrivetemi. Posso farlo io per voi in base alle vostre esigenze.

Cosa vedere a Londra in 4 giorni

Come vedete stiamo costruendo l’itinerario mettendo insieme attività culturali e ricreative che sono intercambiabili nei giorni di permanenza in città. Potete costruire il vostro itinerario prendendo gli spunti che vi interessano e assemblandoli come più vi aggrada.

Il primo giorno vi ho proposto una passeggiata dal Big Ben al Tower Bridge, senza veramente soffermarmi sulle varie attrazioni che ci sono in questa zona e sono diverse! Torniamo al Big Ben, qui nei dintorni c’è la Westminster Abbey che, come sapete se siete fan della Royal Family, ha visto diversi eventi importanti svolgersi proprio nelle sue navate. Si può visitare l’Abbazia prenotando il biglietto sul sito ufficiale.

Superando il Millennium Bridge, sarete davanti al London Eye, la ruota panoramica di Londra, il Sea Life Aquarium e il pauroso, e non per tutti, London Dungeon. Proseguendo verso il Tower Bridge, potrete fermarvi ad ammirare l’arte moderna della Tate Modern e visitare St Paul’s Church (anche se quest’ultima, è tutt’altro che economica). Continuando troverete il Globe Theatre, il teatro di Shakespeare, ed infatti è conosciuto anche come Shakespeare’s Globe.

Andando avanti troverete altre due cose super interessanti: il Golden Hind, la replica della nave di Sir Francis Drake e la Cattedrale di Southwark. A questo punto sarete arrivati a London Bridge, probabilmente a questo punto sarete affamati! Poco male perché proprio sotto London Bridge c’è il Borough Market, un mercato alimentare con delizie di tutto il mondo. In zona ci sono anche diversi ristoranti interessanti, quindi è una zona che consiglio per un pranzo.

Vicino a London Bridge, c’è anche lo Shard, il palazzo disegnato dall’architetto italiano Renzo Piano, che ospita al suo interno hotel e ristoranti. Qui è possibile salire al 27° piano per vedere il panorama londinese dall’alto (pagando ovviamente). Un’opzione più interessante al semplice pagare per vedere il panorama potrebbe essere quella di prenotare un Afternoon Tea (il tipico rito del thé britannico con thé, scones e cupcakes) in uno dei ristoranti del palazzo.

Poco dopo, vi troverete a Tower Bridge – qui potrete vedere i gioielli della Corona e visitare la Tower of London.

Cosa vedere a Londra in 5 giorni

Se avete visto il film di Mary Poppins avete visto come la città avesse un’immagine grigia e come Mary Poppins usasse la magia per portare i piccoli Banks in mondi fantasiosi e colorati. Ora, sappiamo bene che Londra era così durante la Rivoluzione Industriale a causa dei fumi provenienti dai camini delle fabbriche. Ma è anche vero che sono passati molti anni, e Londra è una città molto vivace.

Come abbiamo visto, grazie alla street art in alcuni quartieri, grazie ai mercati o ai colori delle case in altri. Bene, Londra però è una città molto verde grazie ai suoi parchi e a parte Regent’s Park non vi ho ancora proposto altri parchi, ma Londra ne ha molti – maggiori e minori.

Tra i parchi più belli di Londra ci sono sicuramente Hyde Park (prolungate fino alla zona di Kensington Gardens dove c’è il Memoriale dedicato alla Principessa Diana, la statua di Peter Pan e un parco giochi per i vostri bambini), St Jame’s Park e Richmond Park (con i cervi). Ci sono altri parchi degni di nota, uno su tutti Primrose Hill. Questo è il parco che più mi ha fatta innamorare della città.

Ma non può essere una giornata interamente dedicata ai parchi, vero? Quindi per alternare qualcosa di culturalmente interessante al relax della natura, potreste dedicarvi a visitare il Natural History Museum, il museo di storia naturale di Londra ed eventualmente visitare o assistere ad un concerto alla Royal Albert Hall, location di alcuni dei più famosi concerti sulla scena londinese.

cosa vedere a londra
Source: Pixabay

Oppure se avete bisogno di altro colore, e magari di un altro po’ di shopping, potete tornare in centro nella zona di Leicester Square e gustarvi un caffè a Neal’s Yard, un cortile interno estremamente colorato e farvi un giro nei negozi in Seven Dials, una vietta dietro Covent Garden.

Se i concerti non fanno per voi potreste concludere la serata con un musical in uno dei tanti teatri sparsi per il centro città.

Cosa vedere a Londra in 6 giorni

Siete nella capitale britannica da qualche giorno ormai, avete imparato come muovervi, avete visto le attrazioni più importanti. Ovviamente Londra ha talmente tanto da offrire che le cose da vedere non sono di certo finite, anzi.

Avete mai sentito parlare di Greenwich? Sapevate che non si pronuncia grinuich come facciamo di solito noi italiani ma si pronuncia grenich (clicca qui per sentire la pronuncia originale ) Potreste approfittare di un altro giorno in città per visitare questo distretto di Londra, che ospita un grande parco, il Royal Observatory dal quale potrete scoprire il punto zero del mondo, ammirare da vicino il Cutty Sark e curiosare tra banchi e negozi al Greenwich Market.

Altrimenti potreste decidere di partecipare al Harry Potter Studios Tour per vedere i set, i costumi e scoprire tanto altro sui più celebri film della storia recente del cinema.

Cosa vedere a Londra con i bambini

Vi ho già suggerito diverse idee per cose da fare e da vedere a Londra con bambini. Ma facciamo un breve riepilogo per punti:

  • National History Museum
  • Statua di Peter Pan e parco giochi a Kensington Gardens
  • Museo di Sherlock Holmes
  • Museo delle cere
  • Zoo di Londra
  • Sea Life Aquarium
  • London Eye
cose da vedere a londra con bambini
Source: Pixabay

Se siete a Londra nel periodo natalizio potete aggiungere alla lista di cosa vedere a Londra a Natale le diverse piste di pattinaggio in zone iconiche della città e Winter Wonderland ad Hyde Park.

Cose insolite da vedere a Londra

Finora abbiamo visto le attrazioni principali, quelle che tutti i turisti in un primo viaggio a Londra di solito visitano. Magari per voi non è la prima volta in città, o magari volete vedere cose diverse da quelle che visitano tutti. Ecco qui una lista di cose insolite da vedere a Londra. E per insolite non intendo necessariamente strane, ma semplicemente diverse o fuori dai circuiti turistici tradizionali.

Per conoscere una Londra diversa potete visitare il quartiere di Peckam o quello di Brixton ad esempio. A tratti non vi sembrerà nemmeno di essere nella stessa città, i mercati, gli accenti, i negozi vi trasporteranno rispettivamente in Africa e ai Caraibi. Non sorprendetevi di sentire lingue che non conoscete, di vedere spezie e cibi sconosciuti, e abiti colorati. Siete sempre a Londra, una parte della città forse più vera.

Londra, fino a prima della Brexit, ha accolto persone di tutto il mondo e sono queste, forse più che gli inglesi ad averla resa la città che è oggi: colorata, diversificata ed estremamente multietnica.

Il Neasden Temple, sconosciuto ai più e il cui nome originale è Shri Swaminarayan Mandir, è un tempio hindu nella periferia di Londra, nel borough (quartiere) di Brent. L’entrata al tempio è gratuita e per visitarlo tutto occorrono un paio d’ore. Sono disponibili tour guidati oppure l’audioguida per scoprire tutte le curiosità e la storia del tempio.

Visitare il Geffrye’s Museum vi permetterà di fare un viaggio a ritroso nelle case britanniche nella storia. Vedrete come erano arredate, gli usi e i costumi delle case inglesi dal passato ai tempi più recenti. Un altro museo interessante per scoprire la storia di Londra è il Museum of London, che ripercorre le tappe principali della storia londinese, inclusi il Great Fire of London, l’incendio che distrusse gran parte della città e la peste.

Se vi piacciono i mercati floreali e siete a Londra di domenica, potete fare un giro al Columbia Road Flower Market, un mercato di fiori frequentato soprattutto dai locali.

Se siete appassionati di musica, potete andare alla ricerca dei luoghi iconici della città frequentati dai Beatles o da George Micheal tra gli altri. Se amate le celebs (le celebrità) potete visitare anche la National Portrait Gallery, una collezione fotografica permanente che ritrae diversi personaggi della storia inglese.

Un altro luogo poco conosciuto di Londra ma che secondo me merita è St Katharine Docks Marina, un porticciolo di cui potete leggere la storia sul blog In giro con Fluppa e di cui vi ho parlato nell’articolo sui luoghi più instagrammabili della capitale britannica.

Se siete appassionati di trasporti, c’è un museo dedicato: il London Transport Museum a Covent Garden. La metropolitana di Londra – o Tube – è la protagonista principale. A proposito della metro, anche le stazioni sono una cosa curiosa e insolita da vedere a Londra. Sapevate che la scala mobile più lunga è nella stazione di Angel? È lunga ben 60 metri. Ogni stazione ha qualcosa di interessante da vedere o scoprire, quella di Baker Street ad esempio ha diverse immagini di Sherlock Holmes sulle pareti, quella di Canary Wharf ha un’architettura stupenda. Anche se non ci andate di proposito, soffermatevi nelle varie stazioni e cercate di capirne le particolarità!

E se invece siete più tipi da funivia, beh, a Londra c’è anche quella! È la Emirates Air Line, una funivia che attraversa orizzontalmente il Tamigi per 1,1km e va da North Greenwich a Royal Docks. Consiglio di fare il tragitto al tramonto, l’orizzonte e la skyline di Londra saranno meravigliosi a quell’ora. Subito dopo potreste fermarvi alla O2 Arena per cena o per un concerto.

Se avete già visto TUTTO quello che ho scritto in questo articolo, intanto vi faccio i miei complimenti e poi vi propongo dei tour insoliti che forse vi fanno scoprire Londra da punti di vista diversi.

Per approfondire

Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarvi anche i seguenti:

Se invece state pensando di trasferirvi a Londra, ecco qui un articolo che potrebbe interessarvi:

Questo articolo contiene link di affiliazione. Ciò significa che se acquistate prodotti e servizi attraverso questi link, per voi non cambierà nulla, infatti pagherete lo stesso prezzo, però sosterrete il progetto Eli loves travelling perché con ogni acquisto, io riceverò una piccola commissione e voi avrete la mia infinita gratitudine.

Potrebbero piacerti anche

2 Comments

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.