Tempo di lettura: 3 minuti

Dove dormire a Moena? L’Hotel Foresta a Moena è una struttura che vi farà sentire accolti e coccolati ed è la base perfetta per esplorare Val di Fiemme e Fassa!

A Moena, uno degli 11 comuni che formano la “Magnifica Comunità di Fiemme”, si rimane stregati dal paesaggio, dalla cultura del luogo ma soprattutto… dall’ospitalità! Oggi vi voglio raccontare della mia recente esperienza all’Hotel Foresta, una struttura davvero… interessante!

Dove dormire durante un weekend tra Val di Fassa e di Fiemme

Ebbene si, Moena, situata tra le valli di Fiemme e di Fassa (nella provincia autonoma di Trento), riserva ai suoi visitatori delle dolci sorprese, non solo a livello naturalistico! Un mese fa circa, io e l’immancabile maritino abbiamo deciso di visitare questo luogo ancora sconosciuto, dietro indicazione delle nostra amica Elisa. Nata e crescita in quelle zone, Elisa ci ha fin da subito consigliato una struttura alberghiera davvero notevole: l’Hotel Foresta a Moena.

L’Hotel Foresta, situato lungo la strada principale che porta al centro abitato di Moena, è una struttura a 4 stelle che difficilmente non viene notata! Il parcheggio non è stato assolutamente un problema dato che la struttura ne ha uno riservato alla clientela proprio dinnanzi.

Appena arrivati in reception siamo stati subito accolti dal personale che ci ha illustrato in maniera chiara tutte le informazioni principali come l’orario della colazione e della cena (molto flessibili), la possibilità di prenotare l’area benessere solo per noi, nella fascia oraria pomeridiana desiderata e dulcis in fundo l’orario della “merendina pomeridiana” – per la gioia di mio marito!

Hotel Foresta a Moena: quando l’ospitalità è una tradizione di famiglia!

L’Hotel Foresta – a conduzione famigliare dal 1963 – ha tutto il sapore del tipico locale tirolese, dove il legno è finemente decorato, le porte e le finestre sono abbellite da vetri colorati e i tessuti sono rigorosamente locali, così come il suo personale.

Nel 2011 la struttura ha avviato un’opera di restyling nelle zona delle camere, le quali ora risentono di uno stile più moderno e lineare che non va a cozzare assolutamente con l’atmosfera generale. Nella nostra camera – la junior suite–  tutto era molto funzionale e a prova di “coccola”, a cominciare dagli accappatoi e dalle babbucce per poter accedere alla zona benessere, due televisori, un bagno spazioso e un lettone con testiera decorata in legno.

Un particolare che mi ha profondamente colpita è stato il kit covid-19, ovvero una busta sigillata con mascherina, guanti e bustina di gel igienizzante. Fino a questo momento non mi era mai capitato di trovarne uno! Complimenti!

La zona benessere, come vi accennavo, a causa del Covid è accessibile solo singolarmente (o a coppia, come nel nostro caso) prenotando l’orario di entrata alla reception. Per un’ora gli ospiti possono usufruire di idromassaggio, di un piccolo percorso Kneipp , una zona riposo, del bagno turco, della doccia sensoriale e di una classica stanza dedita alla sauna. Non è nulla di troppo esagerato, eppure vi posso assicurare che è un buon compromesso, specie se vissuto in intimità, come nel nostro caso.

Centro benessere_Hotel Foresta a Moena

Noi abbiamo scelto un servizio Half Board, ovvero la mezza pensione, per una questione di praticità poiché il nostro obiettivo era sfruttare la giornata per fare qualche piccola escursione. Da questo luogo difatti si possono fare svariate scampagnate come il Trekking del Cristo Pensante, o la Val Venegia, tra le altre, in quanto l’Hotel Foresta a Moena è situato a pochi chilometri dalla Ski Area Lusia-San Pellegrino, dal centro del salto di Predazzo, dallo Ski Center Latemar ed è vicino alla pista di fondo della Marcialonga e alla ciclabile.

passeggiata da Hotel Foresta a Moena

Un ristorante da… guida Michelin

La cena presso il ristorante dell’hotel  è stata davvero la ciliegina sulla torta! Forse l’espressione “Oh, mamma!” ancora non riesce ad esprimere appieno la soddisfazione che abbiamo provato! Innanzitutto, appena ci siamo accomodati al nostro tavolo, i camerieri ci hanno accolti con grande attenzione, offrendoci addirittura un aperitivo di benvenuto.

Il personale di sala si è dimostrato più che disponibile ad illustrare il menù e le varie particolarità dei piatti, dando oltremodo dei consigli per eventuali abbinamenti con i vini locali. La cucina di questo ristorante è talmente spaziale da essere suggerita addirittura nella guida Michelin! Un consiglio pratico: noi siamo stati più che contenti di aver incluso la cena al nostro pacchetto, anche perché, considerando tutto quello che abbiamo mangiato, credo avremmo speso una somma decisamente consistente!

Hotel Moena_strudel di mele all'Hotel Foresta a Moena

Come riassumere la nostra esperienza all’Hotel Foresta in poche parole? Direi che è stata certamente una gran bella scoperta, super positiva! La gentilezza e l’attenzione da parte di tutto lo staff non è mai mancata  e perciò credo proprio che in un futuro, spero non troppo lontano, questo albergo alle porte di Moena, tornerà ad essere un valido candidato per i nostri weekend dediti alla natura e al relax.

E voi siete già stati in questo hotel? Che ne pensate della Val di Fassa e della Val di Fiemme?

Se vi è piaciuto l’articolo condividetelo!