Aggiornato il

La passeggiata che da Passo Valles, valico alpino a cavallo tra Trentino-Alto Adige e Veneto, porta al Rifugio Laresei è un trekking adatto a famiglie con bambini. Terreno sterrato e leggero dislivello lo rendono un’escursione perfetta sia con zaino porta bimbi che passeggino da trekking.

Domenica scorsa con Michele, mia mamma e Sofia abbiamo deciso di fare una passeggiata in montagna. Cercavamo un percorso fattibile con passeggino da trekking visto che abbiamo lasciato lo zaino in Veneto. L’idea iniziale era quella di andare in Val Venegia, ma abbiamo desistito una volta visto il parcheggio – strapieno. Se dovete fare questa escursione fatela durante la settimana o arrivando molto presto al mattino, altrimenti rischiate davvero di non trovare né parcheggio né pace.

Vista la confusione, abbiamo proseguito per Passo Valles.

Come arrivare al Rifugio Laresei

A Passo Valles c’erano si parecchie macchine, ma abbiamo trovato parcheggio subito quindi ci siamo lanciati in quest’escursione. Da Rifugio Capanna – 2032 metri di altitudine – la tabella indicava che per arrivare al Rifugio Laresei ci sarebbero voluti 50 minuti.

La strada come accennavo prima è sterrata e larga, quindi percorribile comodamente con passeggino da trekking. La salita è dolce – non ci sono infatti particolari pendenze – quindi si può tranquillamente salire anche con bambini abituati a camminare in montagna.

Strada sterrata che porta a Rifugio Laresei da Passo Valles

Se mi seguite su Instagram avete già letto che noi ci abbiamo messo un’ora e mezza a percorrere l’intero percorso – un po’ per mancanza di allenamento (mia e di mia mamma), un po’ perché Sofia ha fatto dei tratti in braccio e altri in passeggino quindi inevitabilmente abbiamo dovuto rallentare e un po’ perché ci siamo fermati ad ammirare i prati in fiore, le montagne circostanti e la mandria di cavalli che abbiamo incontrato circa a metà percorso.

I prati erano un tripudio di colori, dal viola dei rododendri al giallo dei boccioli d’oro – consiglio di andarci in questa stagione per godersi al meglio lo spettacolo.

Lungo il percorso abbiamo incontrato diverse famiglie con bambini ma anche anziani, anche un po’ per l’orario probabilmente dato che ci siamo andati sul mezzogiorno.

Arrivo al rifugio Laresei e pranzo tipico

Rifugio Laresei visto dai prati antistanti

Dopo qualche sosta lungo la strada, siamo arrivati a quota 2260 metri di altitudine, dove si trova il Rifugio Laresei. Al Rifugio si hanno due opzioni: fermarsi al chiosco iniziale dove vengono serviti panini e bibite, oppure accomodarsi nella terrazza del rifugio dove invece si può ordinare dal menù. Noi abbiamo scelto questa seconda opzione.

I piatti sembravano tutti molto interessanti ma sia io che mia mamma siamo state colpite dal Piatto Rustico composto da polenta, formaggio fuso, funghi e pastìm ovvero la salsiccia locale, mentre Michele ha preso Polenta e cervo in salmì con marmellata di ribes rossi.

Polenta, funghi, formaggio fuso e pastim (salsiccia) al Rifugio Laresei

Ci è venuta l’acquolina in bocca al solo vederli questi piatti! Le porzioni erano generose e il profumo molto invitante – e infatti non siamo rimasti delusi. Era tutto ottimo ma una menzione particolare va alla polenta che era veramente buona. Pensate che se ne è mangiata delle belle cucchiaiate anche Sofia, dopo essersi sbafata tutte le sue pappe.

Viste le porzioni abbiamo preso solo il caffè, non assaggiando i dessert. Un po’ me ne sono pentita, però così ho una scusa per tornarci.

Al ritorno abbiamo fatto la stessa strada che abbiamo percorso all’andata e dato che Sofia dormiva io ne ho approfittato per fare qualche foto. Il panorama meritava.

Panorama da Rifugio Laresei

Se cercate una passeggiata non troppo impegnativa, fattibile con passeggino o zaino porta bimbi e magari con i nonni al seguito, questa è un’ottima opzione. A noi è piaciuta molto quindi mi sento di consigliarvela.

Se volete fare un altro trekking bellissimo in zona, vi consiglio la Val Venegia e il Trekking del Cristo Pensante. La Val Venegia è percorribile con passeggino da trekking mentre il Cristo Pensante eventualmente si può fare con zaino porta bimbi o con bimbi abituati a camminare in montagna.