Keukenhof Olanda. Sicuramente avete già sentito parlare del parco primaverile più bello del mondo. In questo articolo vi dico tutto, ma proprio tutto quello che vi serve per organizzare la vostra visita in questo luogo meraviglioso.

Sì lo so cosa state pensando: “Questo articolo è come le Uova di Pasqua già in bella mostra nei supermercati dal 1 di gennaio. La primavera è ancora lontana, perché stai scrivendo un articolo su un parco da visitare in primavera?”. Le ragioni sono molto semplici: il parco di Keukenhof in Olanda è davvero il parco più bello del mondo ed è aperto solo 2 mesi l’anno, quindi c’è il mondo che lo vuole visitare, muovervi per tempo nella programmazione della vostra visita vi permetterà di trovare disponibilità di biglietti, trasporti, strutture alberghiere, e dei vari servizi vari che vi possono servire una volta lì.

tulipani Keukenhof Olanda

Perché visitare Keukenhof?

Keukenhof è il parco primaverile più grande del mondo, al suo interno ospita oltre 7 milioni di fiori. Sì, avete letto bene, 7 milioni. Sono tanti eh? Non fatevi spaventare però, è un posto che si visita in tutta tranquillità e non vi stancherete di vedere fiori, sono troppo belli e colorati per stancarvi! Un’altra ragione per visitarlo è che Keukenhof si raggiunge in mezz’ora o poco più da tutte le principali città olandesi, quindi potete inserire la visita al parco in un itinerario più ampio.

Ma perché il parco è aperto solo 2 mesi all’anno?

Ve lo dico subito. Per quali fiori è famosa l’Olanda? Esatto, per i tulipani. Questi fiori fioriscono da metà marzo a metà maggio, di conseguenza il parco – pur avendo anche altri fiori al suo interno – vuole mostrare i tulipani nel periodo del loro massimo splendore. Più avanti trovate date e orari di apertura, quindi rimanete qui con me!

Quali attività si possono fare nel parco e nei dintorni?

Il parco si può visitare in autonomia o con un tour guidato solamente a piedi (le foto con le bici che trovate su internet e sui social sono fatte nei campi di tulipani vicini al parco). Io consiglio di fare il tour del parco in autonomia per diversi motivi: la visita guidata costa 150€ quindi va a incidere notevolmente sul budget, inoltre le visite guidate non sono disponibili in italiano, quindi a meno che non conosciate bene inglese, francese, tedesco o olandese, saranno 60 minuti di fatica per cercare di carpire qualche informazione.

Io ho visitato il parco in autonomia e sono stata contenta della mia scelta perché in questo modo ho potuto soffermarmi dove volevo, ho potuto proseguire quando volevo e ho scandito io stessa i tempi della mia visita.

All’interno del parco sono presenti ristoranti e punti ristoro, quindi potrete rifocillarvi tranquillamente durante la visita. Potete portarvi cibo e bevande anche da fuori, ma in quel caso non potrete consumarle nei ristoranti.

Oltre alla visita del parco, nei dintorni si possono fare altre attività: noleggiare una bici e farsi una bella pedalata tra i campi di tulipani oppure fare un giro in barca sui canali che costeggiano i campi di tulipani. I prezzi delle due attività sono interessanti. Il noleggio bici costa 10€ per 3 ore, 15€ per tutto il giorno (con prezzi ridotti per bambini, rispettivamente di 8€ e 12€), mentre il giro in barca della durata di 45 minuti costa 9€ per gli adulti, 4,5€ per i bambini dai 4 agli 11 anni, gratuito per i bambini con meno di 4 anni.

Keukenhof_Olanda

Attrazioni all’interno del parco

All’interno del parco sono presenti degli ‘inspirational gardens‘, ovvero dei giardini tematici. Ci sono il Reconnection Garden, con tema la riconnessione con la natura, il Tropical Beach Garden, un giardino a tema tropicale con sabbia, palme e amache, il Green Tea Garden, uno spazio dove vengono coltivate erbe aromatiche utilizzate per fare il thè che potrete assaggiare anche voi, il Cottage Garden, un giardino dove è presente un cottage, punto di ritrovo dove rilassarsi un momento in compagnia, e infine il Red Romance Garden, l’angolo più romantico di tutto il parco e luogo ideale se volete chiedere al vostro partner di sposarvi 😉

Oltre ai giardini tematici, a seconda del periodo in cui visitate il parco vi sono mostre dedicate ai diversi tipi di fiori presenti nel parco. A questo link trovate maggiori informazioni. Vi dico giusto due cose, quest’anno sono previsti i seguenti ‘flowershow’:

  • Giacinti e tulipani dal 24 al 29 marzo
  • Fresie e gerbere dal 31 marzo al 5 aprile
  • Rose dal 7 al 12 aprile
  • Anthurium e orchidee dal 24 marzo al 15 maggio

Keukenhof con bambini

Keukenhof non è un bel posto da visitare solo per gli adulti appassionati di fiori e giardinaggio. È un luogo perfetto anche per i bambini, perché ci sono spazi e attività interamente dedicati a loro.

Dalla caccia al tesoro al labirinto, dal parco giochi avventura allo spazio con gli animali, tra cui caprette, pavoni, conigli e maialini, i bambini avranno di che divertirsi! Vi lascio il video realizzato dal parco stesso:

Visitare Keukenhof Olanda: informazioni pratiche

Biglietti d’ingresso a Keukenhof: come acquistarli, quanto costano

I biglietti si possono acquistare solamente online, vi consiglio di acquistarli con un certo anticipo (meglio non appena conoscete le date del vostro viaggio) poiché rischiate altrimenti di non trovare disponibilità. Oltre alla data, in fase di prenotazione dovrete scegliere anche uno slot temporale durante il quale arriverete al parco. Sì, lo so è una rottura, ma causa restrizioni ecc, gli accessi al parco sono scaglionati.

Il biglietto d’ingresso costa 18,50€ per gli adulti, 9€ per i bambini/ragazzi dai 4 ai 17 anni ed è gratuito per i minori di 4 anni.

Olanda parco di Keukenhof

Doveste arrivare in macchina anziché in treno, in fase di prenotazione biglietti potete acquistare anche il biglietto per il parcheggio, il costo è di 6€. Oltre al parcheggio, potete acquistare anche la guida per il parco al costo di 5€ che vi verrà poi consegnata all’ingresso mostrando il voucher che avete ricevuto.

Keukenhof: date e orari di apertura 2022

Quest’anno il parco di Keukenhof sarà aperto al pubblico da giovedì 24 marzo 2022 a domenica 15 maggio 2022. Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 19.30.

Come arrivare a Keukenhof

Ci sono diversi modi per arrivare a Keukenhof. Io ci sono stata qualche anno fa, durante un viaggio di studio a L’Aia. Da lì ho preso il treno per Lisse e poi un autobus che portava a Keukenhof. Ci ho messo poco più di mezz’ora.

Se siete in Olanda per un tour organizzato che include la visita a Keukenhof potrete arrivare comodamente in autobus, se invece siete in Olanda in autonomia e non avete auto a noleggio, i mezzi pubblici sono un’ottima opzione. Economici, veloci e organizzati vi permetteranno di raggiungere Keukenhof in tutta tranquillità.

Se invece avete auto di proprietà o a noleggio, avete visto prima che è possibile acquistare biglietto del parcheggio in fase di acquisto dei biglietti di entrata al parco.

Keukenhof Olanda: la mappa del parco

Keukenhof Olanda: visitare il parco più bello del mondo 1
Source: Keukenhof

Spero che questo articolo vi possa essere utile per organizzare una visita a Keukenhof, se avete dubbi o necessità di altre informazioni, lasciate un commento! E se vi piacciono i parchi e non avete modo di andare a Keukenhof, ce ne sono altri molto belli, in qualche caso più vicini a noi, come Trauttsmandorf a Merano ad esempio.

4 Comments

  1. Deve essere uno spettacolo stupendo, anche se immagino non sia sempre facile riuscire a vedere la completa fioritura (ogni anno è diverso da quello precedente, me ne sono accorta ora che ho un piccolo giardino da curare). L’unica perplessità è il costo della visita guidata: 150 euro mi sembra davvero tanto!

  2. Bellissimo! Ho adorato questo parco, bello, grande, organizzato. Purtroppo però, seppur essendo aprile mese centrale per la fioritura, questa era piuttosto indietro e abbiamo visto quasi tutto il parco verde, pochissimi e radi tulipani erano già sbocciati. Grazie alle serre interne al parco siamo però riusciti a vederne la grande varietà esistente e devo dire che alla fine la visita ci è piaciuta comunque molto. Mi ero fermata a parlare con un giardiniere che stava lavorando e mi aveva spiegato che era stato un inverno in cui aveva iniziato a fare freddo molto tardi e per questo i bulbi erano molto indietro.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.