Stai pianificando un on the road in Belgio e vuoi includere Anversa tra le tue destinazioni? In questo articolo, ti consigliamo cosa vedere ad Anversa in 2 giorni per assaporare l’essenza di questa città.

La città portuale belga è la città ideale per un weekend fuori porta se trovi moda e cultura altrettanto affascinanti. La metropoli, che è stata per molti secoli un importante centro commerciale di diamanti, affascina con la sua bellezza ruvida.

La città con il secondo porto più grande d’Europa colpisce per la sua architettura antica, i musei moderni e i siti storici originali. Lasciati trasportare nel mondo di Peter Paul Rubens o della Plantin Moretus House.

Ecco perché oggi vorremmo presentarti i migliori luoghi d’interesse di Anversa e darti consigli sui ristoranti, il periodo migliore per viaggiare e gli eventi.

cosa vedere ad Anversa
Source: Pixabay

Le migliori attrazioni, consigli e punti salienti di Anversa

Cattedrale di Nostra Signora

Il primo di molti punti salienti di Anversa è la Cattedrale di Nostra Signora. Fu costruita tra il 1521 e il 1690 ed è uno dei più bei edifici del gotico fiammingo. Per noi è uno dei luoghi più impressionanti di Anversa.

La cattedrale è alta 123 metri e ha sette navate. Durante il giorno è possibile visitare la chiesa dalle 10:00 alle 17:00 nei giorni feriali, dalle 10:00 alle 15:00 il sabato e dalle 13:00 alle 16:00 la domenica a 6 euro.

Ciò è particolarmente utile per gli appassionati di architettura e arte. Oltre alla sua particolare architettura, la Cattedrale di Nostra Signora ospita numerosi dipinti di Rubens.

Di notte è illuminata dall’esterno quindi vale la pena passarci davanti anche nelle ore serali.

Castello di Steen

Successivamente arriviamo a uno degli edifici più antichi di Anversa: il castello di Steen. Situato sulla riva destra della Schelda, il castello servì da prigione nel XIV secolo prima che l’imperatore Carlo V facesse demolire e ristrutturare parti del castello come un palazzo.

Davanti al castello c’è anche la scultura della figura popolare di Anversa Lange Wapper, un gigante imbroglione che popola le storie popolari fiamminghe. Il Lange Wapper è un personaggio della leggenda di Anversa. Descrive un personaggio che potrebbe crescere fino alle dimensioni di un gigante, aveva una personalità viziosa e usava trucchi e scherzi per spaventare la gente di Anversa.

cosa fare ad anversa
Source: Pixabay

Grote Markt

Il Grote Markt (noto anche come Grand Place) è, come suggerisce il nome, una grande piazza davanti al municipio della città. È considerato un simbolo della città ed è uno dei più belli del suo genere.

Per questo motivo è stato inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1998 come insieme. In uno dei piccoli e accoglienti caffè puoi osservare il trambusto quotidiano di Anversa e gli antichi edifici restaurati del 19° secolo tutt’intorno.

Hai anche una vista perfetta della Fontana del Brabo, una delle attrazioni principali di Anversa. La fontana è stata creata dall’artista Jef Lembeaux nel 1887 e fa riferimento alla leggenda della fondazione della città di Anversa. Questa racconta che l’eroe Silvius Brabo ha sconfitto un gigante che chiedeva pedaggi ai barcaioli sulla Schelda e tagliava loro le mani se non potevano pagare. In una battaglia sulla Schelda, Brabo uccise il gigante e liberò la città.

Municipio (Stadhuis) di Anversa

Anche il municipio di Anversa sul Grote Markt è nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si tratta di un magnifico edificio decorato con le 28 bandiere di tutti gli stati membri dell’Unione Europea.

Fu costruito tra il 1401 e il 1421 e restaurato dopo i bombardamenti dal 1706 al 1714. Il municipio, un edificio rinascimentale, custodisce numerose opere d’arte e grandi e sfarzosi saloni dove si tengono ancora oggi le riunioni politiche della città.

Se vuoi saperne di più in loco, ti consigliamo di partecipare a un tour storico della città, che ti porterà proprio qui.

Vlaeykensgang

È un po’ come in una fiaba. Un piccolo vicolo a prima vista poco appariscente ti porta in tempi lontani e passati. È lo stesso con il Vlaeykensgang ad Anversa. Il vicolo esiste dal 1591 e ti riporta direttamente al medioevo. Con i carillon, i ristoranti accoglienti e alcune gallerie d’arte, sei in un piccolo pezzo di Medioevo.

Di sera, il Vlaeykensgang si trasforma in un luogo romantico e tranquillo. Qui puoi concludere la giornata a lume di candela, sotto le lucine e gli archi ricoperti di vegetazione.

Suggerimento: l’accesso è a Oude Koornmarkt 16 (di fronte a ‘T Miniatuurke), Hoogstraat (a Juwelier Gandalf) e Pelgrimstraat (a Jones & Co). Dovrai cercare un po’, ma probabilmente puoi semplicemente seguire gli altri ricercatori.

Eilandje

L’area urbana di Eilandje di Anversa è la zona intorno al porto. Qui troverete numerosi ristoranti e negozi su una passeggiata. Fino a qualche anno fa c’era De Badboot, una piscina direttamente sul fiume. Sfortunatamente, è affondata e oggi non è più accessibile. Invece, puoi fare una crociera nel porto per scoprire la bellissima zona di Eilandje. Gli enormi moli del porto sono impressionanti quanto il più grande sistema di chiuse del mondo, che si trova qui.

cosa vedere ad anversa in 2 giorni
Source: Pixabay

Museo aan de Stroom

Il Museum aan de Stroom, abbreviato anche in MAS, è un museo aperto nel 2011. Circa 650.000 persone all’anno visitano le mostre su circa 5700 metri quadrati in un edificio di 10 piani. Il museo si occupa della città, del porto e della navigazione stessa, è interattivo e offre una caffetteria del museo e un ristorante oltre a vari eventi. La vista panoramica della città e del porto dal decimo piano è particolarmente suggestiva. L’edificio stesso è un magazzino con un’architettura speciale.

Tunnel Sint-Anna

Un altro dei nostri consigli di viaggio ad Anversa è nel sottosuolo. Più precisamente, anche sotto un fiume. Il Tunnel Sint-Anna è un passaggio pedonale del 1933. Va dalla riva destra alla riva sinistra della Schelda.

Il tunnel si trova a 31 metri sotto la superficie ed ha una lunghezza di 572 metri. Con un diametro di soli 4,3 metri e vecchie scale mobili in legno che salgono e scendono, è unico. Ci ricorda un po’ il Tunnel dell’Elba ad Amburgo. Tuttavia, le auto non possono guidare qui ad Anversa, il che è un po’ più fresco.

L’uso è gratuito e consentito anche per le biciclette. Sul lato sinistro puoi anche aspettarti una splendida vista di Anversa. Uno dei luoghi di Anversa da non perdere!

Suggerimento: quartiere alla moda di Sant Andries – Kloosterstraat – Nationalestraat

Se dai un’occhiata al tunnel Sint-Anna, puoi passeggiare proprio in questo quartiere in seguito. Per noi uno dei migliori consigli di viaggio ad Anversa. Ne vale la pena!

Sant Andries (St. Andreasviertel) veniva chiamata “la comunità della povertà”. Oggi è il quartiere hipster di Anversa. Qui troverete caffetterie alla moda, negozi di design, mobili e negozi di antiquariato e ristoranti. Soprattutto la Kloosterstraat e la Nationalestraat sono tra le strade più famose del distretto. Lì troverai a colpo d’occhio i negozi e i caffè più alla moda.

Bei caffè e ristoranti sono ad esempio il MESA, Chez Fred, Camino o l’Hawaiian Poké Bowl.

Cosa fare ad Anversa: centro avventura De Koninck

Quella che inizialmente suona come una giornata di giochi con la famiglia è in realtà un momento clou soprattutto per gli adulti. Perché il centro dell’esperienza De Koninck è un centro dell’esperienza della birra.

Forse sei già stato alla Guinness Storehouse di Dublino. Il layout è abbastanza simile e sarai guidato in modo interattivo attraverso l’intero processo di produzione della birra. Un must per gli amanti della birra! De Koninck è un birrificio locale con una tradizione di 180 anni. Nel centro si possono sperimentare non solo degustazioni e visite guidate, ma anche laboratori e sale espositive interattive.

L’ingresso è consentito a partire dai 16 anni e costa 14 euro.

Stazione centrale di Anversa

Se viaggi ad Anversa in treno, vedrai uno dei luoghi più belli di Anversa proprio all’inizio del tuo viaggio. La stazione del terminal Antwerpen-Centraal è stata aperta nel 1905 ed è un magnifico edificio in stile guglielmino. È anche conosciuta come la “Cattedrale della ferrovia”.

L’architetto Louis Delacenserie ha basato il suo progetto, tra le altre cose, sul Pantheon di Roma. Dal 2000 al 2009 la stazione è stata rinnovata per soddisfare le esigenze dei treni ad alta velocità.

La stazione dei treni è una delle stazioni ferroviarie più belle del mondo. Quindi assicurati di dare un’occhiata se non arrivi in treno.

Casa di Rubens

Come suggerisce il nome, la Casa di Rubens è l’ex casa del pittore barocco di fama mondiale Peter Paul Rubens. Ha vissuto lì con la sua famiglia per molti anni nel XVI secolo. La maggior parte delle sue opere sono state create nel suo studio lì.

Oggi è un museo e qui puoi vedere un gran numero dei suoi impressionanti dipinti e opere. Si accede sia allo studio che al bellissimo giardino. Il museo è aperto tutti i giorni tranne il lunedì dalle 10:00 alle 17:00.

Il cioccolato

Quando pensi al Belgio, i tuoi primi pensieri sono probabilmente la deliziosa birra belga e il cioccolato belga. Per la birra dovresti assolutamente visitare uno dei caffè della birra elencati di seguito. E quando si parla di cioccolato, una visita a The Chocolate Line è d’obbligo.

La Chocolate Line è la seconda cioccolateria e pralineria di Dominique Persoone. Il noto cioccolatiere ha aperto il suo primo negozio nella sua città natale, Bruges.

Il designer del cioccolato crea sapori e forme stravaganti che puoi assaggiare e acquistare in negozio. Divenne famoso con il cosiddetto ” Sparatutto al cioccolato “, che disegnò per una festa di compleanno per i Rolling Stones. Con lo shooter puoi praticamente spararti il ​​cioccolato nel naso (sì, hai letto bene, il naso!). Perchè no?

Cosa vedere ad Anversa se avete qualche giorno in più

Chiesa di San Carlo Borromeo

St. Carolus Borromäus Kirche è un’imponente chiesa barocca costruita tra il 1615 e il 1621. La maggior parte della facciata e della guglia sono state progettate da Rubens. Sfortunatamente, i suoi 39 dipinti del soffitto furono distrutti da un incendio.

Museo Plantin-Moretus

La destinazione finale della nostra lista delle migliori cose da fare ad Anversa è il Museo Plantin-Moretus. Questo ti catapulta indietro nel 16° secolo, nel mondo della stampa di libri.

Il museo risale a Christoph Plantin, che visse ad Anversa e possedeva una tipografia. La mostra mostra sia lo studio che l’abitazione privata della famiglia. È l’unica stamperia di libri sopravvissuta del periodo rinascimentale e barocco e ha anche la più antica macchina da stampa del mondo.

Questo speciale patrimonio culturale è stato incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2005 come primo museo. L’orario di apertura è tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 10:00 alle 17:00.

Informazioni generali

Ora che abbiamo introdotto le migliori cose da fare ad Anversa, vorremmo darti una breve panoramica della storia e delle caratteristiche della città.

Nei secoli XV e XVI la città fu uno dei centri commerciali più importanti di tutta Europa. La base di ciò era il commercio e la lavorazione dei diamanti in città. Inoltre, Anversa ha sempre avuto un’ottima posizione strategica: proprio sulla Schelda, le merci potevano essere trasportate via nave.

Ma ci sono buoni collegamenti non solo sull’acqua, ma anche sulla terraferma. La città si trova direttamente sull’asse dei trasporti per Parigi e dista solo 40 chilometri da Bruxelles e 75 chilometri da Rotterdam.

Tuttavia, il fascino della città è più di un semplice commercio. Anversa è particolarmente importante per il suo stile medievale ben conservato. Nei nove rioni incontrerete sempre tracce dei vecchi tempi sotto forma di statue, edifici e altre strutture.

I nomi dei quartieri ti raccontano il loro nucleo, quindi troverai il vecchio Groten Markt nel centro storico o molti siti culturali nel quartiere dei teatri.

Quando andare ad Anversa

Ad Anversa, in Belgio, le temperature sono per lo più miti. Se ti piace il caldo, allora dovresti viaggiare ad Anversa tra giugno e settembre.

Durante questo periodo, la temperatura media è di circa 22 gradi Celsius e può raggiungere temperature massime fino a 36 gradi Celsius.

Mezzi di trasporto ad Anversa

Anversa ha buoni collegamenti con vari mezzi di trasporto. Spesso puoi semplicemente lasciare l’auto dov’è, perché molte cose sono facilmente raggiungibili a piedi.

Possiamo anche consigliare il tram e gli autobus. La rete è ben strutturata e quindi molto pratica. È possibile ottenere un biglietto in anticipo presso vari punti vendita.

Tra l’altro anche nel centro visitatori di Anversa. C’è anche la Antwerp City Card, che può essere utilizzata anche per i trasporti pubblici.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.