Tempo di lettura: 4 minuti

I Mercatini di Natale a Merano sono stati annullati per il 2020. In questo articolo troverete suggestioni e informazioni utili per visitarli, l’anno prossimo!

Cosa c’è di più natalizio dei mercatini? Oggi vi voglio portare con me ai Mercatini di Natale a Merano, dove un anno fa, tra bancherelle, luci e addobbi vari, mi sono proprio sentita abbracciare dal fatidico spirito dell’attesa!

Negli scorsi articoli, Elisa ci ha raccontato della magia dei mercatini natalizi e dei vari motivi che spingono le persone a visitarli! Concordo pienamente con lei nel dire che la vera atmosfera del Natale si percepisce soprattutto in Trentino Alto Adige. Merito delle splendide montagne che fanno da cornice all’evento? O forse di quel senso di calore tutto speciale? Chissà! L’anno scorso mi sono potuta godere i Mercatini di Trento (qui trovate il link per la guida completa a questo mercatino, scritta da Elisa), Bolzano e Merano. Oggi spero di risvegliare in voi un po’ di curiosità verso quest’ultima meta.

Merano mercatini di Natale

Merano e le sue mille bellezze

Ho conosciuto Merano qualche anno fa, di ritorno da una vacanza estiva e me ne sono subito innamorata! Numerosi sono i punti di forza di questa città, come ad esempio le note terme situate vicinissime al centro storico, lo Schloss Trauttmansdorff con i suoi spettacolari giardini fioriti (quasi tutto l’anno), la tradizionale festa dell’Uva di metà ottobre e l’impareggiabile negozio di Tito Speck (che come vi ricorderebbe Elisa, viene proprio dalla Val di Fiemme)!

Fin da subito ho avvertito un forte legame con questo luogo, con i suoi ponticelli che connettono il centro storico con la zona periferica, i percorsi naturalistici, le romantiche viuzze… È inulte girarci troppo intorno: gli altoatesini hanno un gusto indiscutibile nel valorizzare il proprio patrimonio! A Merano il centro storico, che si sviluppa lungo il fiume Passirio, vanta 400 metri di portici risalenti al XIII secolo, tetti rossi, piccoli balconcini e naturalmente eleganti negozi affacciati l’uno all’altro.

Mercatini di Natale a Merano_centro storico
sdr

Mercatini di Natale a Merano: un Natale che stuzzica i sensi

I Mercatini di Natale a Merano rappresentano un evento atteso con trepidazione, poiché riescono ad accontentare i gusti di tutti: gli amanti della tradizione, i bambini che possono distarsi con mille attrazioni, i sognatori e ovviamente i più golosi, che qui trovano decisamente pane per i loro denti!  I mercatini si articolano in una cornice indimenticabile, ovvero tra il ponte Teatro e il ponte della Posta, sulla passeggiata Lungo Passirio, a pochi metri dalle Terme di Merano e dal Kurhaus, un edificio ottocentesco in stile liberty simbolo della città.

Candele, pantofole di lana, presepi scolpiti, ceramiche, palle di vetro … sono solo alcune delle numerose proposte esposte nelle varie casette di legno che attirano lo sguardo dei curiosi. Passeggiando tra le vie si viene inevitabilmente attirati da profumi rievocativi, grazie ai tanti cibi e dolci fatti in casa, le spezie, il vin brulè e la cioccolata calda.

Io stessa, appena arrivata non sono riuscita proprio a resistere a tutte le prelibatezze ammalianti e ho subito ordinato una bella Apfelglühmix, ovvero un succo di mela caldo con spremuta d’arancia, chiodi di garofano e cannella. Lo stand dava la bevanda in una tazza creata appositamente per i Mercatini di Merano e, con solo pochi euro in più, il cliente poteva accaparrarsela. Era una cosa che non avevo ancora visto fare in nessun altro evento natalizio. Ovviamente, la tazza me la sono portata a casa come souvenir!

Tazza mercatini di Natale Merano
dav

I Mercatini di Natale a Merano offrono ai loro visitatori molte iniziative interessanti e divertenti, specie per i più piccolini. In piazza Terme verrà allestita anche quest’anno una bellissima pista di pattinaggio (l’anno scorso era circondata da recinti di animali della zona), numerosi laboratori di bricolage per costruire lavoretti, addobbi per l’albero e imparare a cucinare i dolci tirolesi. Per i più grandi, infine non mancheranno concerti natalizi e visite guidate al lume di lanterna.

I Krampus, i diavoli del Natale

La tradizione racconta che molto, molto tempo fa ci fosse una carestia terribile che aveva lasciato l’intera popolazione alla fame. Per poter racimolare un po’ di cibo, i giovani dei paesi di montagna iniziarono a travestirsi da demoni – noti come krampus – usando pellicce, piume e corna d’animali. Il travestimento serviva per spaventare gli abitanti dei villaggi vicini, derubandoli dei pochi viveri ancora in loro possesso.

Un giorno i giovani si accorsero che tra loro si era intrufolato il diavolo in persona, perciò chiesero subito l’aiuto del vescovo Nicolò, per poter esorcizzare l’inquietante creatura. Da quel momento, ogni anno i ragazzi accompagnati dal vescovo che ha sconfitto il male, si travestono da demoni e percorrono le strade della città portando doni ai bambini buoni. Se siete curiosi di saperne un po’ di più sulla faccenda, allora vi suggerisco di assistere alla sfilata di San Nicolò del 6 Dicembre, dove avrete l’opportunità di vedere i krampus in azione!

Qualche consiglio pratico per godersi al meglio i Mercatini di Natale a Merano

Personalmente ho visitato i Mercatini di Natale di Merano in giornata, tuttavia se cercate qualcosa di più della formula “mordi e fuggi”, allora vi suggerisco di approfittare di un intero weekend, magari testando le note terme ubicate proprio vicino al centro storico. Qui, potrete rigenerare corpo e mente grazie all’area piscina, alla zona dedicata alla sauna e ai numerosi trattamenti di benessere. Sicuramente la formula “Natale e terme” è la combinazione perfetta per coloro che vogliono vivere l’atmosfera delle feste natalizie in totale tranquillità e relax.

Mercatini di Natale a Merano 2020: annullati

Mercatini di Natale Merano

Purtroppo i Mercatini di Natale di Merano, e quelli in tutto l’Alto Adige, sono stati annullati causa Covid e tutti i rischi annessi.

Come raggiungere Merano

Possiamo raggiungere Merano in svariati modi:

1) Treno: ogni mezz’ora nei giorni feriali (ogni ora la domenica e festivi) c’è un collegamento da Bolzano a Merano.

2) Pullman: per i pullman turistici è prevista un’apposita segnaletica per raggiungere comodamente il centro città. Il parcheggio per gli autobus (a pagamento) si trova in via Palade, vicino alla Meranarena. Per arrivi/partenze dei turisti è possibile parcheggiare fino a 15 minuti in via Piave presso le Terme, raggiungibile passando per via Roma.

3) Auto: prendere l’uscita A22 (Autostrada del Brennero) BOLZANO SUD e proseguire in direzione Merano sulla superstrada Merano-Bolzano (MeBo), uscendo a MERANO MAIA BASSA/MARLENGO o a MERANO CENTRO.

Parcheggi gratuiti e a pagamento

Blue Park: parcheggi contrassegnati da strisce di colore azzurro (sosta massima di 3 ore).

Parcheggi a pagamento:

Parcheggio Terme Merano

Parcheggio Plaza (via Goethe)

Parcheggio Yosyag (via Goethe)

Parcheggio Cantina Sociale di Lagundo (via Galilei)

Parcheggio Karl Wolf (via Verdi)

Parcheggio Otto Huber (via O. Huber)

Parkhaus Obermais (via Scena)

Meranarena (via Palade) – 15 min. a piedi per il centro città

Parcheggio gratuito in piazzale Prader quasi tutti i giorni. In una superficie parziale vige il divieto di sosta tutti i martedì dell’anno (piccolo mercato settimanale), mentre il divieto di sosta riguarda tutta l’area ogni venerdì (mercato settimanale principale).

Spero che questo articolo possa esservi utile per organizzare la vostra visita a Merano, in caso di dubbi, scriveteli nei commenti!