Martina

Mi chiamo Martina, ho 29 anni e mi piace pensare che nella vita ho sempre seguito le mie passioni!
Mi definisco una vicentina doc, amante del buon cibo e dell’arte in tutte le sue sfumature! Mi sono diplomata in architettura e design, laureata in Beni Culturali e infine specializzata nel 2015 in Discipline Artistiche, con una tesi in economia e commercio dell’arte, presso l’Università di Verona. Di esperienze lavorative ne ho fatte davvero tante e da ognuna di esse ho saputo far emergere un lato nascosto di me, una capacità che non pensavo neppure di avere! Stagista bibliotecaria, membro di un’associazione no profit, catalogatrice di libri antichi, guida, copywriter di itinerari turistici… Camaleontica? Forse si! Studiare storia dell’arte mi ha spinta a mettere le “mani in pasta”, e a creare qualcosa che fosse solo mio: la pittura ad olio negli anni è diventata il mio miglior mezzo di espressione.
Altra passione? Viaggiare e vedere luoghi lontani! Adoro leggere curiosità, assaggiare la cucina locale e andare all’avventura con la mia dolce metà, che non si tira mai indietro. Oggi mi accingo a sposarmi (Coronavirus permettendo), proseguo il mio apprendistato in quella che secondo me è una delle migliori agenzie viaggi del vicentino e sperimento una nuova strada: quella della scrittura! Voltaire diceva: “La scrittura è la pittura della voce”.
… Bel modo per cominciare questa sfida!

Banksy, l’ultimo ribelle

Banksy, l’artista ribelle e misterioso che rappresenta la società e i suoi problemi nella sua street art diventata celebre in tutto il mondo. Non poteva mancare un’opera dedicata ai sanitari…