Si leggono tante informazioni diverse sulle vacanze in Grecia 2020 quindi ho voluto fare un po’ di chiarezza facendo riferimento alle fonti ufficiali: domande e risposte su come trascorrere le vacanze in Grecia quest’estate!

Quanti di voi hanno pensato di dover rinunciare alle proprie vacanze in Grecia e invece ora vedono un barlume di speranza? Io sono tra questi. Con il discorso del Covid-19 pensavo di non poter andare in Grecia nemmeno quest’anno – l’anno scorso non ci ero andata perché aspettavo Sofia e quindi abbiamo fatto le vacanze a inizio maggio perché poi sarei stata troppo ingombrante e poi dovevo dare gli ultimi esami per laurearmi nella sessione autunnale – ed ero già disperata.

Alcuni di voi staranno pensando che dobbiamo restare in Italia e sostenere il turismo del nostro Paese – vero, ma fino a un certo punto. Infatti, quando vedo che i prezzi sono sempre gli stessi o addirittura più alti rispetto agli anni scorsi e non ricevendo risposte alle mail di richiesta preventivo, penso che in fondo il mio sostegno non sia così necessario. E poi, la Grecia è la Grecia.

Anche su questo se ne sono lette di tutti i colori: “la Grecia chiude agli italiani”, “in Grecia non ci vogliono”, “la Grecia non vuole i turisti italiani”. Ecco, una cosa che dovremmo aver imparato durante il lockdown è di leggere le notizie per quelle che sono. Sono tutti bravi a scrivere titoli acchiappa-click, ma nessuno che faccia un minimo di approfondimento su ciò che scrive, o nel nostro caso, legge.

Io questo approfondimento l’ho voluto fare, per farmi e fare un po’ di chiarezza. Quindi se anche voi avete dubbi su se e come andare in Grecia quest’estate, leggete fino alla fine dell’articolo. Piccolo spoiler: la Grecia accoglierà gli italiani come ha sempre fatto.

spiagge_Samos_Potami_beach

Vacanze in Grecia 2020: domande e risposte

Si può andare in Grecia quest’estate?

La risposta è assolutamente sì.

Prassonissi, Rodi, le spiagge più belle

Quando apre le frontiere la Grecia? Ovvero, quando si potrà andare in Grecia?

Il primo di luglio la Grecia apre le sue frontiere al mondo.

Vacanze in Grecia 2020: chi potrà andare in Grecia?

Se non ci sono ulteriori comunicazioni da parte dell’UE, tutti potranno godersi la Grecia quest’estate in quanto non sembrano esserci ulteriori restrizioni. Per ulteriori informazioni vi consiglio di visitare i canali ufficiali, come il sito dell’ambasciata greca in Italia.

Sono necessari documenti particolari, autocertificazioni?

Sì, è necessario compilare un modulo online chiamato Passenger Locator Form o PLF. Tutti i viaggiatori sono tenuti a completare il modulo almeno 48 ore prima di entrare nel Paese. Il modulo chiede informazioni dettagliate sul proprio punto di partenza, la durata di soggiorni precedenti in altri Paesi, e l’indirizzo di dove si soggiornerà in Grecia. Il governo greco consiglia di completare il modulo in inglese, onde evitare incomprensioni e malintesi, ma le domande sono abbastanza semplici.

Dati i diversi post sui gruppi Facebook con richiesta informazioni, ho scritto una guida su come e quando compilare il form.

Che controlli vi saranno all’arrivo?

All’arrivo – via mare, via aerea o via terrestre – saranno effettuati dei controlli a campione. A seconda del codice QR in vostro possesso (penso che venga generato alla fine della compilazione del PLF) sarete indirizzati verso l’area di screening o autorizzate a continuare il viaggio verso la destinazione finale.

Fino a quando i risultati dello screening non saranno disponibili, le persone in arrivo che sono sottoposte al tampone per il nuovo coronavirus sono obbligate ad auto isolarsi presso l’indirizzo della loro destinazione finale come dichiarato sul modulo di localizzazione dei passeggeri (PLF) fino alla comunicazione dell’esito del tampone. I loro dati verranno inseriti nel sistema informativo EODY, collegato direttamente al registro COVID per facilitare la ricerca dei contatti nel caso in cui qualcuno risultasse positivo.

Sembra – ma non ci sono ancora notizie ufficiali – che i risultati arrivino già 4-6 ore dopo aver fatto il tampone.

In ogni caso, tutti i passeggeri sono obbligati di rispettare le necessarie misure igieniche: uso di mascherine e distanziamento sociale.

Bagaglio a mano: nuove regole per chi è in partenza dall’Italia

L’ENAC ha trasmesso una nota alle compagnie aree: sui voli dove non viene effettuato il distanziamento sociale non è più consentito l’utilizzo delle cappelliere portabagagli per evitare assembramenti in fase di salita e discesa dall’aereo. Quindi si potranno portare a bordo soltanto bagagli di piccole dimensioni che verranno riposti sotto al sedile anteriore. Se invece le compagnie aree si attenessero alle regole per il distanziamento sociale a bordo, questa accortezza non sarebbe necessaria e quindi anche i bagagli a mano come i trolley sarebbero consentiti.

Nota personale: mi sembra una regola un po’ assurda perché sì si evita l’assembramento a bordo dell’aeromobile, ma voglio vedere poi se al nastro bagagli non c’è il solito accalcarsi per recuperare valigie, valigette, zaini.

Dove andare in Grecia con i bambini? Quale isola greca scegliere se si viaggia in famiglia?

Dopo aver letto post sui social, recensioni, blog sono quasi un’esperta sul tema. Noi siamo quasi convinti di andare a Skiathos perché ha diverse spiagge di sabbia e tante spiagge attrezzate. Avendo una bimba piccola e sapendo quanto picchia il sole in Grecia per noi questi due elementi sono imprescindibili quest’anno.

Anche Rodi e Creta potrebbero essere ottime per una vacanza con i bambini – essendo più frequentate probabilmente hanno più servizi per le famiglie. Noi però siamo già stati in entrambe quindi vorremmo vedere un’isola sulla quale né io né Michele siamo già stati. Ho letto anche di Karpathos però per il periodo in cui possiamo andare noi non ci sono voli economici da Venezia quindi abbiamo optato per Skiathos e non vediamo l’ora di raccontarvi com’è.

Vacanze in Grecia 2020_isola di Skiathos
Source: Pixabay

Quindi, in Grecia sì ma con i controlli e le regole che ho scritto nell’articolo. Voi cosa pensate di fare?