Vacanza low cost e senza sorprese: 4 cose da organizzare prima della partenza

Tempo di lettura: 4 minuti

Era da un po’ che volevo scrivere un post sulle 4 cose da organizzare prima della partenza per una vacanza low cost e senza sorprese.

Innanzitutto, va stabilito un budget pre-partenza entro il quale acquistare le cose più importanti per la vostra vacanza: è fondamentale, non solo vi permetterà di farvi già un’idea di quanto andrete a spendere ma anche di godervi più serenamente la vacanza. Perché? Semplicemente perché avrete già prenotato le 4 cose che di solito incidono maggiormente sul costo totale di un viaggio e non dovrete pensarci più!

Di solito nel budget pre-partenza includo:

  • il volo
  • l’alloggio
  • l’assicurazione viaggi
  • la macchina a noleggio

Aver organizzato e possibilmente già acquistato queste quattro cose prima della partenza, mi fa partire serena e senza preoccupazioni.

Ma vediamole singolarmente.

Le 4 cose da organizzare per una vacanza low cost

Il volo

Ci sono teorie e studi secondo i quali bisognerebbe prenotare il volo con almeno 54 giorni di anticipo rispetto alla partenza, che il miglior giorno per prenotare un volo è il martedì e che il miglior orario è dopo le 16.00. Potrebbe essere tutto vero, ma diciamoci la verità, quanti di noi hanno tempo (o si ricordano) di prenotare almeno 54 giorni prima, di martedì, dopo le 16? Non è così facile. Presi da mille cose spesso ci ricordiamo di prenotare il volo un mese prima della partenza, oppure decidiamo di partire per una vacanza improvvisata, oppure ci sono altre variabili per le quali ci troviamo a prenotare all’ultimo momento. Si può comunque risparmiare? Io credo proprio di sì.

Quali strumenti utilizzare per prenotare i voli

Gli strumenti che utilizzo per trovare voli low cost o comunque offerte sono diversi. Innanzitutto, i siti delle compagnie aeree: iscriversi a diverse newsletter e ricevere le offerte via email è un ottimo modo per tenere d’occhio le offerte se non si ha già un periodo prefissato per la propria vacanza low cost e se si può giocare un po’ con le date. Tante volte le compagnie aeree fanno offerte con largo anticipo oppure a ridosso della partenza per riempire eventuali posti vacanti quindi si trovano delle vere occasioni!

Se invece non si ha una meta precisa e/o un periodo preciso ci si può affidare a Skyscanner. Per chi non lo conoscesse si tratta di un motore di ricerca di voli, ma non solo. Nel riquadro dedicato alla ricerca si può impostare l’aeroporto di partenza e qualora non si abbia una destinazione si può inserire ‘Ovunque’ nella parte relativa all’aeroporto di arrivo, si possono impostare date precise oppure anche solo il mese durante il quale si vorrebbe partire e, una volta impostati questi parametri, il sito, cercando tra le varie compagnie aeree, vi propone i viaggi più economici nel periodo selezionato dalla destinazione più economica a quella più costosa. È anche un modo per trovare l’ispirazione se non si ha un’idea di viaggio precisa in mente.

Un altro strumento valido è Google Flights. Simile a Skyscanner ha un potenziale maggiore se state cercando un volo in date precise, perché pur selezionando un aeroporto di partenza e uno d’arrivo per delle date specifiche, il sito vi proporrà anche gli aeroporti vicini nel caso vi fossero offerte migliori. Grazie a Google Flight, due anni fa, sono riuscita a risparmiare 200€ sul volo per Rodi semplicemente scegliendo un diverso aeroporto di partenza, che da sola probabilmente non avrei valutato.

Volo-vacanza-low-cost

L’alloggio

A seconda del tipo di alloggio che cercate, ci sono diversi modi per risparmiare.

Per gli hotel io guardo sempre su Booking.com e su Expedia.it ma poi prima di prenotare da uno di questi siti, provo sempre ad andare sul sito dell’hotel o a contattarli direttamente per vedere se hanno offerte ancora più vantaggiose. A Tenerife ad esempio, prenotando direttamente sul sito dell’hotel e iscrivendomi al loro programma fedeltà, ho potuto risparmiare il 10% rispetto al prezzo proposto sui vari siti di prenotazioni. Se invece non hanno offerte migliori o sconti particolari, preferisco affidarmi a Booking o Expedia anche perché, in caso di problemi possono fare da tramite tra voi e la struttura da voi scelta.

Per gli appartamenti mi affido invece ad AirBnB, si trovano soluzioni per tutte le tasche, quindi anche per una vacanza low cost, e per tutte le esigenze. Fino ad ora mi è sempre andata bene, ho trovato appartamenti e proprietari fantastici che si sono rivelati preziosi anche nel suggerirmi cose da fare o da vedere durante la mia permanenza, come a Siviglia ad esempio.

Alloggio-vacanza-low-cost

L’assicurazione di viaggio

Io nella mia vacanza low cost includo sempre un’assicurazione di viaggio nel budget pre-partenza: vi assicuro che sono soldi ben spesi sia che andiate dall’altra parte del mondo che a un’ora da casa. Purtroppo, gli imprevisti sono dietro l’angolo e solo un’assicurazione di viaggio vi permetterà di godervi la vacanza anche in caso di intoppi, qualsiasi sia il vostro tipo di vacanza. InterMundial ad esempio ha pacchetti diversi in base al tipo di vacanza da voi scelto, oppure se avete la fortuna di viaggiare molto, ha anche proposte annuali e multi-viaggio e i prezzi sono assolutamente competitivi.

Online trovate di tutto, ma mi raccomando, scegliere una compagnia assicurativa professionale e affidabile è fondamentale per godersi al meglio la vacanza e rilassarsi!

Vacanza-low-cost: relax

La macchina a noleggio

Amando le vacanze alla scoperta di un luogo, il noleggio della macchina per me è essenziale. Arrivata in un posto mi piace infatti girarlo con la massima libertà, come ho fatto a Malta ad esempio. Se invece vado alla scoperta di una città di solito mi affido ai mezzi pubblici onde evitare il problema del traffico e del parcheggio. Per il noleggio della macchina solitamente digito su Google ‘car rental + nome del posto’ che andrò a visitare e spulcio tra i vari siti che mettono a confronto le tariffe delle varie compagnie.

Una volta individuata la compagnia che mi propone la tariffa più vantaggiosa (attenzione ad avere sempre inclusi il chilometraggio illimitato e la restituzione con serbatoio pieno, questo infatti vi eviterà di incorrere in spese esagerate e ingiustificate) di solito prenoto direttamente sul sito della compagnia in quanto si evitano eventuali sovrapprezzi per le commissioni e a volte si trovano offerte ancora più vantaggiose o sconti particolari, magari semplicemente iscrivendosi alla newsletter.

E a seguire non vi resterà che godervi il vostro viaggio…

Una volta pianificate queste quattro cose state pur tranquilli che il viaggio non vi costerà molto di più, certo ci sono da tenere in conto pranzi, snack e cene, benzina ed eventuale shopping ma a meno che non andiate in ristoranti stellati e non svaligiate tutte le boutique del posto, difficilmente spenderete cifre esorbitanti. Come ho detto all’inizio, queste sono le cose che incidono di più sul costo del viaggio ma che vi faranno anche stare più tranquilli ed evitare intoppi se le organizzate prima della partenza.

Voi cosa pianificate prima della partenza? Raccontatemelo nei commenti.

Questo post è stato sostenuto da un’azienda partner.

Vacanza low cost e senza sorprese: 4 cose da organizzare prima della partenza 1

39 commenti su “Vacanza low cost e senza sorprese: 4 cose da organizzare prima della partenza”

  1. Per me diciamo che i punti di attenzione sono proprio questi, ma se posso evito la macchina a noleggio! Non tanto per i costi..quanto il problema di dover avere la carta di credito, che non ho mai richiesto..per pura pigrizia!

    Rispondi
  2. Ottima dritta quella di affiancare Google Flights a Skyscanner. Io poi guardo sempre anche il sito della compagnia aerea, a volte si risparmia di più.
    Sono invece molto scettica sulle assicurazioni di viaggio, fatte solo per i viaggi di lavoro. Sono così piene di regole nascoste che alla fine gli eventuali rimborsi non sono mai pieni e non è detto che ne valga la pena.

    Rispondi
    • Hai ragione però tra averla e non averla io preferisco averla nel caso succeda qualcosa che veramente necessiti una copertura assicurativa. Forse per il bagaglio non ne vale la pena ma se succede qualcosa di più serio secondo me può tornare utile!

      Rispondi
  3. Anche i miei metodi per provare a risparmiare sono molto simili ai tuoi ? Quello che mi frega è che per motivi di lavoro (e incastri con ferie di mio marito) non ho mai la possibilità di prenotare con molto anticipo il volo…peccato perché potendolo fare si risparmia molto e ci si può togliere qualche sfizio in più!

    Rispondi
  4. mi piace pianificare in anticipo, perchè l’idea che ci sia un bel viaggio che mi aspetta me lo fa gustare più a lungo, posso leggere libri che riguardano la mia meta, informarmi sulle chicche fuori dagli itinerari usuali. Ma non ho mai provato a cercare i migliori prezzi dei voli di martedì dopo le 16. Vediamo se funziona davvero!

    Rispondi
  5. Anche io preferisco pianificare tutto solitamente con largo anticipo. Uso più o meno le stesse applicazioni e metodi. L’unica cosa che non faccio è l’assicurazione di viaggio che per fortuna non mi è mai servita!

    Rispondi
    • Io non me la sento di rischiare, perché la volta che ti serve e non ce l’hai rischi davvero di spendere tanto 🙁

      Rispondi
  6. Ottimi consigli. Ultimamente sto prenotando hotel solo su Booking perchè mi sto sempre muovendo con molto anticipo e usufruisco dell’opzione “Cancellazione Gratuita” in genere disponibile fino alle 24 ore precedenti dal mio arrivo. Lo trovo comodo. In Italia devo dire che spesso contatto direttamente l’hotel che guardo su booking e nella maggioranza dei casi riesco a strappare prezzi più vantaggiosi!

    Rispondi
  7. Google Flights per me è indispensabile! Lo utilizzo tanto sia quando sto cercando un volo per una meta precisa sia quando invece voglio essere ispirata..lo trovo davvero preciso al centesimo e senza sorprese quando è ora di pagare!
    Grazie per questi suggerimenti!

    Rispondi
  8. Vado contro corrente e ti dico che sono stata in tantissimi posti e non ho mai fatto un’assicurazione… (tranne in Russia dove è obbligatoria)
    In qualche caso mi sono capitati dei disguidi e ho sempre risolto con la struttura direttamente interessata. Ho risparmiato bei soldi ?

    Rispondi
    • Sei coraggiosa! Io ora non viaggerei più senza assicurazione, se sono disguidi piccoli magari te la cavi con poco, ma se succede qualcosa di grave preferisco essere protetta 🙂

      Rispondi
    • Esatto, è quello che penso anch’io! Però si può trovare la qualità anche senza spendere cifre esorbitanti 😉

      Rispondi
  9. Cerco anche io di pianificare prima le cose in maniera da non rimanere con problemi vari. Devo dire che concordo con Giovy e anche io diffido del troppo low cost.

    Rispondi
    • Dipende dalle occasioni secondo me e comunque non rinuncio alla qualità, semplicemente cerco di non spendere una fortuna 🙂

      Rispondi
  10. Io diffido sempre del troppo lowcost e mi affido molto alle recensioni per capire se il luogo fa per me. Ci sono ottime offerte ragionevoli che sono dei veri e propri colpi di fortuna.

    Rispondi
  11. Io cerco di pianificare il più possibile prima per evitate intoppi o imprevisti che possono sempre essere dietro l’angolo; sicuramente non parto mai senza l’assicurazione sanitaria

    Rispondi
  12. I tuoi consigli sono molto utili e programmo anche io più o meno seguendo la stessa scaletta. Solo, finora non ho mai usato molto google flights, ma grazie al tuo post inizierò a farlo

    Rispondi
    • Ciao Virgina, io Google Flights lo uso più che altro per vedere se mi suggerisce aeroporti vicini con prezzi più bassi… poi prenoto sempre dalla compagnia aerea però è comodo come strumento di monitoraggio 🙂

      Rispondi
  13. Anche io considero le tue stesse cose per organizzare il viaggio e risparmiare. Poi sul posto cerco di non spendere eccessivamente per pranzi e cene improvvisando spesso pic nic in location che a volte si rivelano magiche! ?

    Rispondi
    • Bella l’idea dei picnic! Io di solito per i pranzi mi affido a baretti o posti simili e invece la sera mi concedo qualche ristorantino tipico….

      Rispondi
  14. Anche per noi questi sono i punti fondamentali! Normalmente lasciamo il resto più o meno all’esperienza del momento: solo raramente, laddove necessario, ci premuriamo di prenotare anche un museo o una visita che sappiamo di voler proprio fare in un giorno specifico.
    La teoria dei 54 giorni e del martedì mi è nuovissima! Ma, personalmente, trovo quasi impossibile prenotare con così tanto anticipo il volo. Giusto se si tratta di un volo intercontinentale, normalmente, ci mettiamo con un po’ più di anticipo a guardare. Quello che sapevo io è che bisogna guardare da vari pc e anche da browser in modalità incognita, perchè le tariffe cambiano in base a quello che “Google sa di noi”!

    Rispondi
    • Ah anch’io prenoto qualche museo o attività in anticipo, ma solo se vedo che sono super gettonate. Per Siviglia ad esempio ho prenotato in anticipo l’Alcazar, la Cattedrale e uno spettacolo di flamenco, il che mi ha evitato di fare code infinite con 30° gradi.
      Nemmeno io prenoto con così tanto anticipo i voli quindi mi affido agli strumenti che ho elencato nel post per trovare comunque prezzi ragionevoli 🙂 quella del browser in incognito l’avevo sentita anch’io però non ho mai provato, c’è davvero differenza? 🙂

      Rispondi
  15. Anche io considero le quattro cose che hai elencato come voci di maggior spesa sulle quali concentrarsi prima di partire, a volte considero anche una media per i pasti soprattutto se si tratta di un viaggio lungo. Per gli alloggi oltre al solito Booking con cui peraltro mi sono sempre trovata benissimo, adesso sto sfruttando le esperienze e i consigli dei blog che sanno trovare magari il piccolo boutique hotel o il B&B di charme che non avrei considerato. Non ho mai provato AirBnb

    Rispondi
    • Ciao, AirBnB è comodo se ti piace la vacanza in appartamento oppure per un weekend in qualche città. Si trovano delle belle soluzioni anche in centro che non costano cifre esorbitanti. B&B e boutique hotel di solito non sono la mia scelta primaria anche se non mi dispiacerebbe ogni tanto concedermi questo ‘lusso’ 🙂

      Rispondi
  16. Anche io pianifico più o meno le stesse cose! Trovo molto utile google flights anche come fonte di ispirazione perché l’anno scorso cercavo dei voli per Tallinn e ho visto che quelli per Helsinki costavano molto meno, così ho pensato: Helsinki, perché no, e ho comprato il biglietto.
    Per gli alberghi non vado molto d’accordo con booking per cui di solito uso anche in questo caso google per cercarli e poi prenoto direttamente tramite la struttura.

    Rispondi
    • Come mai non vai d’accordo con Booking? Brutte esperienze? Io mi sono sempre trovata bene a dire il vero anche se negli ultimi anni ho preferito prenotare un appartamento con AirBnb piuttosto che un hotel… poi dipende dal tipo di vacanza in realtà.

      Rispondi
      • Ho avuto un’unica esperienza e purtroppo è stata negativa: a marzo ho prenotato un hotel a Cracovia e mi sono ritrovata a dover pagare 20 euro in più a notte di IVA che non erano indicati da nessuna parte in fase di prenotazione (e ho controllato anche al ritorno con attenzione). Poi gli addetti alla reception mi avevano bloccato la cauzione sulla carta di credito e per qualche strano motivo non erano più in grado di sbloccarla… così dopo 15 giorni mi sono dovuta rivolgere all’assistenza della VISA. Poi non parliamo della stanza che doveva essere una superior e invece era super basic: l’ho fatto notare, anche perché le fotografie su Booking erano completamente diverse e mi sono sentita rispondere: “Eh ma noi a Booking abbiamo fornito solo le immagini della suite”. Magari è soprattutto colpa dell’albergo, però dopo questa prima esperienza negativa preferisco lasciar perdere ?

        Rispondi
        • Si immagino tu abbia perso fiducia dopo un’esperienza simile, mi spiace! Come ti dicevo io mi sono sempre trovata bene ma non lo uso poi così spesso quindi magari ho avuto solo fortuna. Ora uso molto di più AirBnB.

          Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.