Regalare un viaggio è sicuramente una delle idee regalo più originali e più apprezzate da chi ama viaggiare. Ci sono però delle cose a cui fare attenzione.

Ci sono diversi modi per farlo ma innanzitutto per decidere come regalare un viaggio si devono capire alcune cose fondamentali: quanto si vuole spendere, se siamo capaci, abbiamo voglia e tempo di organizzare un viaggio fai da te oppure se preferiamo acquistare un pacchetto o rivolgerci ad un consulente viaggi, quando la persona a cui regaliamo un viaggio potrà partire o se non abbiamo date come regalare un viaggio senza date.

Tra l’altro, ciascuna di queste variabili è legata alle altre, quindi può sembrarvi una cosa impossibile, ma in realtà non lo è.

Come fare per regalare un viaggio
Source: Pixabay

Come regalare un viaggio?

Il budget

Non pensare che regalare un viaggio ti debba per forza costare una follia. Innanzitutto dipende dal viaggio, dalla durata, dalla destinazione, dalla stagionalità, dal tipo di alloggio. Certo che se vuoi regalare un viaggio alle Maldive in un resort 5 stelle all-inclusive forse tanto economico non è, (ma anche lì dipende!) ma se invece vuoi regalare un fine settimana in una destinazione italiana o europea e non hai pretese enormi sull’alloggio e sulle esperienze da includere, allora puoi tranquillamente contenere i costi.

Io per i viaggi che ho regalato non ho mai speso più di 400-500€, ma si trattava di weekend in Europa, in bassa stagione e qualche volta in appartamento.

Le date del viaggio

Sapere in anticipo le date del viaggio faciliterebbe le cose, perché hai sicuramente più opzioni nella scelta del viaggio da organizzare o acquistare. Non saperle ti lascia meno opzioni che non sempre vanno a buon fine.

Regalare un viaggio senza date

Potrebbe sembrarti la soluzione migliore se non sai quando la persona che riceverà il tuo regalo potrà viaggiare, tuttavia questa scelta nasconde delle insidie non da poco. I voucher hanno una scadenza fissa, spesso di un anno, quindi rischi, seriamente, di perdere i tuoi soldi. Perché ne sono certa? Perché è capitato anche a me.

Avevo acquistato un pacchetto senza date su Flykube che non abbiamo potuto redimere causa pandemia. Essendomi dimenticata della scadenza precisa del voucher, quando ho contattato l’assistenza per chiedere il rinnovo del buono mi hanno risposto che il sistema non lo permetteva. Lasciando stare il pessimo servizio clienti, io ho perso 400€.

Regalare un buono viaggio: cofanetti, box, voucher

Da quanto hai appena letto potete intuire che non sono una fan di cofanetti, box e voucher semplicemente perché limitano la persona nelle scelte che può fare. I voucher, così come box e cofanetti viaggio hanno delle regole ben definite dalle quali è difficile uscire, di conseguenza la persona che riceverà il tuo regalo sarà limitata nei periodi, nei luoghi e in tutta una serie di cose. Ne vale davvero la pena?

Come fare per regalare un viaggio

Dipende da te!

Se ami organizzare i viaggi e la persona a cui regali il viaggio è una persona molto vicina a te, conoscerai i suoi gusti e probabilmente anche il suo piano ferie. La cosa migliore è organizzare tu il viaggio e fargli trovare la pappa pronta: destinazione, voli e alloggio prenotati in date precise, itinerario.

Se invece per qualche motivo non puoi già prenotare voli e alloggio, potresti disegnare/creare un buono regalo personalizzato indicando solo la destinazione. Puoi prenotare in seguito, non appena saprai le date in cui la persona può viaggiare.

Questo potrebbe essere un modo originale per regalare un viaggio: io qualche anno fa per il compleanno del mio compagno avevo deciso di regalargli un viaggio. Non sapevo bene quando saremmo potuti partire, quindi ho creato un biglietto pop-up con delle foto nostre e delle immagini della destinazione scelta: Malta.

biglietto pop-up regalare un viaggio

Dopodiché, non appena il mio compagno mi ha dato le date in cui era disponibile e anch’io ho potuto prendere ferie, ho prenotato i voli e l’alloggio tramite AirBnB. In quel caso non avevo un budget preciso, mi interessava comunque contenere i costi quindi in attesa delle date tenevo monitorati anche i voli.

Se invece non ami organizzare viaggi e non vuoi imprevisti perché vuoi davvero fare una bella figura con il tuo regalo, la soluzione è rivolgerti ad un consulente viaggi. Un consulente viaggi, o Travel Designer come va di moda ora, saprà ascoltare le tue esigenze e organizzare il viaggio che vuoi in base alle tue esigenze e al tuo budget. L’unica cosa da tenere in considerazione è che al consulente viaggi serviranno delle date – magari non precisissime al momento della richiesta – ma comunque ben indicative del periodo in cui verrà effettuato il viaggio: voli, hotel, transfer hanno prezzi variabili a seconda della stagionalità.

Sul perché regalare un viaggio non mi soffermo più di tanto: è un regalo sicuramente apprezzato e che magari ti permetterà di far vivere una bellissima esperienza a chi riceve questo bellissimo pensiero.

Ricapitoliamo: i passaggi per regalare un viaggio

  1. Stabilire un budget entro il quale vogliamo rimanere
  2. Capire se conosciamo le date del viaggio o meno
  3. Scegliere se organizzare un viaggio fai da te o rivolgerci a un’agenzia (io sconsiglio voucher, cofanetti, box)
  4. Acquistare il viaggio completo (tramite consulente viaggi) o le varie componenti (voli, alloggio, assicurazione ed eventuale macchina a noleggio).
  5. Regalare il viaggio al destinatario (che sicuramente apprezzerà, indipendentemente dalle soluzioni scelte nei passaggi precedenti).

Regalare un’esperienza

Se regalare un viaggio ti sembra difficile o troppo costoso potresti regalare una singola esperienza durante un viaggio. Io ad esempio avevo regalato a mia mamma uno spettacolo al Moulin Rouge durante il nostro viaggio a Parigi e la sorpresa era stata super apprezzata! Ci sono tantissimi siti che permettono di acquistare esperienze, quelli che vi posso suggerire sono Doeatbetter e Civitatis perché propongono davvero tante opzioni per tutti i gusti.

Se hai domande o dubbi, lasciami un commento e sarò felice di risponderti.

Questo articolo contiene link di affiliazione. Ciò significa che se acquistate prodotti e servizi attraverso questi link, per voi non cambierà nulla, infatti pagherete lo stesso prezzo, però sosterrete il progetto Eli loves travelling perché con ogni acquisto, io riceverò una piccola commissione e voi avrete la mia infinita gratitudine.

Potrebbero piacerti anche

7 Comments

  1. A me è capitato qualche volta di regalare quei box che contengono viaggi o esperienze e sono sempre graditi!

    poi anno scorso ai miei ho regalato un biglietto aereo x Mosca, il sogno di mio papà ì…però non è stato facile!

  2. Ottimi consigli per giostrarsi nella difficile avventura di regalare un viaggio! Post tra i preferiti cui attingere in caso di necessità 🙂 Grazie!

  3. Un viaggio per me è sempre il regalo migliore, però allo stesso tempo è una cosa molto difficile perché bisogna conoscere molto bene i gusti della persona a cui si fa il regalo. Mi è capitato una volta di ricevere parte di un viaggio in regalo, e una volta di fare questo regalo a una persona: in entrambi i casi si trattava di buoni di una nota compagnia aerea, che nel mio caso ho apprezzato molto 🙂

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.