Mangiare bene in Val di Fiemme non è così difficile, nel senso che in generale si mangia bene un po’ ovunque trattandosi di una zona turistica dove la cura e l’attenzione per il cliente sono all’ordine del giorno. Tuttavia, dove mangiare in Val di Fiemme qualcosa di diverso, di particolare, di tipico, può non essere così immediato. Oggi voglio consigliarvi tre ristoranti che seppur molto diversi tra loro, hanno nella genuinità dei loro prodotti, nella gestione perlopiù familiare, nella cura delle loro proposte culinarie e nella bellezza dei loro locali, dei punti in comune.

Dove mangiare in Val di Fiemme: 3 ristoranti diversi ma con dei punti in comune

Il Maso dello Speck

dove mangiare in val di fiemme: maso dello speck
Photo credit: Tito Speck

Nella splendida cornice della località Ganzaie, sopra Daiano, sorge il Maso dello Speck. Un luogo bellissimo, costruito secondo la tradizione rurale, che accoglie locali e visitatori in un ambiente semplice ma curato nei minimi dettagli. Potrete decidere dove mangiare: se accomodarvi all’esterno dove il verde dei pascoli e il blu intenso del cielo dominano l’orizzonte, oppure all’interno nelle salette riscaldate dal calore del caminetto e dal sorriso della Famiglia Braito e del loro staff. Una volta accomodati, avrete l’imbarazzo della scelta. Dagli antipasti ai primi, dai secondi ai dessert, sarete trasportati nella tradizione culinaria trentina. Per iniziare io vi consiglio un bel tagliere con speck e formaggi, dopodiché tra i primi avete ampia scelta, ma è nei secondi che il Maso dà il meglio di sé.

Carni_maso_speck
Photo credit: Tito Speck

I dessert e le grappe poi sono d’obbligo per concludere al meglio il vostro pasto. Perfetto per un pranzo dopo una passeggiata nel bosco o per una cenetta in tranquillità, il Maso è il posto dove mangiare se cercate i sapori della tradizione!

Come arrivare

Loc. Ganzaie – 38030 Daiano (TN)

Dall’autostrada del Brennero (A22) uscire ad Egna/Ora seguire la Statale delle Dolomiti (S.S.48) per Cavalese, svoltare a sinistra per Daiano e proseguire per 3 Km. Seguire quindi per località Ganzaie, 1 Km sopra il paese.

Dall’autostrada Venezia/Ponte delle Alpi (A27) uscire a Belluno, proseguire per Agordo (S.S.203), Falcade, Passo S. Pellegrino (S.S.346), Moena (S.S.48), Cavalese, svoltare a destra per Daiano e proseguire per 3 Km. Seguire quindi per località Ganzaie, 1 Km sopra il paese.

‘L Bortoleto

‘L Bortoleto è un ristorante di recente apertura a Predazzo. Aperto nel giugno 2018 e ricavato nei locali della macelleria dismessa 14 anni fa dalla famiglia “Bortoleto”, che si era trasferita in una zona più centrale del paese, ‘L Bortoleto è un posto che trova nella cura dei dettagli, sia nell’arredamento che nei piatti, la sua caratteristica principale. Una volta entrati sarete accolti in un ambiente elegante che per gli arredi alterna legno e pietra, due materiali molto legati alla realtà locale. Nel menu invece troverete molti piatti a base di carne data la tradizione familiare. In veste classica o rivisitata secondo le tendenze più raffinate, i piatti di carne sono una garanzia e non potete non assaggiarli.

dove mangiare in val di fiemme: l bortoleto

Un menu legato molto alla stagionalità dei prodotti, vi stupirà anche perché se ci tornate a distanza di qualche mese difficilmente troverete le stesse voci. Carni e verdure spesso a chilometro zero o quasi fanno della cucina de ‘L Bortoleto una vera delizia, soprattutto perché lo staff, molto preparato vi saprà raccontare da dove vengono i prodotti utilizzati. Interessante anche la scelta dei dolci, ho apprezzato soprattutto la creatività e la novità delle proposte. Il tiramisù componibile non l’avevo mai visto prima e l’ho apprezzato moltissimo. Perfetto per una cena romantica.

Tiramisu componibile_L Bortoleto

Come arrivare

Via Cavour, 1 – 38037 Predazzo (TN)

Dall’autostrada del Brennero (A22) uscire ad Egna/Ora seguire la Statale delle Dolomiti (S.S.48) per Predazzo.

Dall’autostrada Venezia/Ponte delle Alpi (A27) uscire a Belluno, proseguire per Agordo (S.S.203), Falcade, Passo S. Pellegrino (S.S.346), Moena (S.S.48), Predazzo.

Frosch Restaurant

Se cercate un’esperienza culinaria un po’ diversa dal solito, è Frosch Restaurant il posto che fa per voi. Aperto recentemente a Varena, questo ristorante è stato ricavato in una vecchia casa del paese, vicino alla Chiesa e con una splendida vista sulla Catena del Lagorai. Anche qui, come nei due ristoranti precedenti, gli arredi sono perlopiù composti da pietra e legno in un ambiente intimo e tranquillo. La cucina è molto particolare, diversa da quella che troverete negli altri ristoranti della zona. I sapori del territorio sono infatti abbinati a eccellenze italiane e internazionali, creando dei piatti unici nel loro genere. Dovete essere curiosi e aperti per apprezzare la cucina di Frosch Restaurant, ma non vi preoccupate. Le ragazze dello staff vi accompagneranno per mano alla scoperta di un menu tanto innovativo quanto comunque legato alla tradizione locale. Io ho provato un secondo a base di carpaccio di pesce spada accompagnato da una julienne d’ananas e la tartelette aux framboises con i lamponi rigorosamente coltivati in Trentino.

Dove mangiare in Val di Fiemme_carpaccio
Tartelette aux framboises_Frosch Restaurant

Entrambi deliziosi. Ampia scelta di caffè, anche questi molto particolari se non volete il classico espresso seppur disponibile, e di thè e tisane, per chiudere in bellezza una cena un po’ fuori dal comune. Adatto per una cena romantica o per una bella degustazione con amici/colleghi magari.

Come arrivare:

Via SS Pietro e Paolo, 1 – 38030 Varena (TN)

Dall’autostrada del Brennero (A22) uscire ad Egna/Ora seguire la Statale delle Dolomiti (S.S.48) per Cavalese, svoltare a sinistra per Varena e proseguire per 4 Km. Circa.  Seguire quindi le indicazioni per la Chiesa.

Dall’autostrada Venezia/Ponte delle Alpi (A27) uscire a Belluno, proseguire per Agordo (S.S.203), Falcade, Passo S. Pellegrino (S.S.346), Moena (S.S.48), Cavalese, svoltare a destra per Varena e proseguire per 4 Km. Circa.  Seguire quindi le indicazioni per la Chiesa.

E voi li avete provati? Avreste altri ristoranti da consigliare a chi sta valutando dove mangiare in Val di Fiemme?