Tempo di lettura: 3 minuti

Cos’è il Forest Bathing e perché è bene praticarlo? Nell’articolo trovate le informazioni utili e tutti i benefici di questa pratica, ma anche perché è bene praticarlo con i bambini.

Il Forest Bathing, letteralmente ‘Bagno nella foresta’, altro non è che immergersi nella natura o meglio, nel bosco, per avere dei benefici mentali e fisici.

La pratica del Forest Bathing si è sviluppata in Giappone intorno agli anni Ottanta anche se diciamocelo, esiste da sempre solo che non era riconosciuta come disciplina a sé stante. In Giappone è chiamata shinrin-yoku che si traduce come Forest Bathing appunto ma anche come ‘assorbire l’atmosfera del bosco’. La pratica, per come era stata pensata, aveva un duplice scopo: offrire un antidoto ecologico al burnout tecnologico e ispirare i cittadini a riconnettersi con le foreste e i boschi locali, al fine di proteggerli.

Forest Bathing_immergersi nella natura e nel bosco

Da qualche anno questa pratica si è diffusa anche in Italia con dei veri e propri percorsi a tema e hotel dedicati al detox.

Come praticare il Forest Bathing

Ma non serve andare chissà dove per praticare il Forest Bathing, soprattutto ora che siamo limitati nei movimenti. Se avete un bosco vicino a casa, andrà benissimo. Sì, perché per praticare questa disciplina, basta semplicemente andare a passeggiare nel bosco e ‘connettersi’ con la natura circostante.

Se per il vero e proprio Forest Bathing sono consigliate almeno quattro ore di permanenza nel bosco, i benefici si sentono già con un’oretta di immersione nella natura.

Prendetevi un’ora o due e – decreti permettendo – andate nel bosco vicino a casa. Respirate profondamente. Sentite l’ossigeno che vi entra nei polmoni e vi ricarica di energia. Lasciate andare i pensieri negativi, le preoccupazioni, le tensioni e godetevi semplicemente l’attimo che state vivendo. Godetevi i colori del bosco, il verde delle foglie, l’azzurro del cielo, il bianco, giallo e viola dei fiori.

Fiore viola nel bosco

Osservate la natura intorno a voi, vedete come tutto è andato avanti come se niente fosse lì in quel bosco? Le piante sono cresciute, i fiori sono sbocciati. La vita è andata avanti, nonostante tutto. Continuate a respirare profondamente, mentre camminate tra gli alberi, se vi sentite stanchi fermatevi ad osservarli, prendete fiato, bevete un goccio d’acqua e quando ve la sentite, ripartite. Se volete sentirvi un tutt’uno con la natura che vi circonda potete anche abbracciare gli alberi, anche questa pratica sembra avere molti benefici per corpo e mente.

Quando tornate a casa vi sentirete stanchi, ma rigenerati e non vedrete l’ora di rifarlo. Facendolo per un paio di giorni consecutivi vi sentirete davvero rinati.

Perché praticare il Forest Bathing

Il Forest Bathing è una pratica adatta a tutti infatti non serve alcun allenamento, non si tratta di trekking e infatti non dovrete fare chilometri nel bosco per sentirne i benefici. Ma quali sono i benefici del Forest Bathing? Passare del tempo nel bosco fa bene sia al corpo che alla mente. La natura ha il potere di lenire lo stress, la depressione e la stanchezza e allo stesso tempo rinforzare il sistema immunitario. Studi scientifici hanno infatti dimostrato che passare del tempo immersi nella natura abbassa i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, e del colesterolo oltre a diminuire il rischio di ammalarsi di depressione.

Fiorellini bianchi nel bosco durante una sessione di Forest Bathing

Inoltre, le sostanze rilasciate dagli alberi consentono al sistema immunitario di rafforzarsi, alla pressione arteriosa di abbassarsi e alla mente di rilassarsi, riducendo stati di tensione, stress o rabbia. Inoltre, stare immersi nella natura può essere utile anche a tutte le persone in cerca di ispirazione, perché la natura stimola la creatività.

Praticare il Forest Bathing con i bambini

Oggi siamo andati nel bosco con Sofia, la nostra bimba di sette mesi. Era la sua prima passeggiata nel bosco ed è stato bellissimo vederla tutta eccitata che voleva afferrare le foglie e si guardava intorno incuriosita da tutto. Vedere il mondo con gli occhi di un bambino è davvero emozionante, non immaginavo fosse così.

Passeggiare nel bosco con i bambini di qualsiasi età è un’esperienza da fare e da fargli fare. Il beneficio forse maggiore per i bambini è quello di stimolare la loro curiosità e tutti i loro sensi. Sì, perché nel bosco possono davvero esplorare la natura attraverso i cinque sensi, toccandola con mano, sentendone i profumi, osservandone i colori, ascoltando i suoni degli uccelli e degli animali del bosco, e stagione permettendo assaggiando i frutti del bosco come fragoline e mirtilli (attenzione a cosa mettono in bocca però!).

Elisa durante una sessione di Forest Bathing, passeggiata nel bosco
fbt

Un’esperienza multisensoriale di questo tipo oltre a stimolarli, li stancherà permettendogli di dormire meglio una volta tornati a casa. Io l’ho visto oggi con Sofia, pur non avendo camminato perché troppo piccina è stata attiva tutto il tempo e quindi arrivati a casa si è fatta un pisolino di tre ore!

Voi praticate il Forest Bathing? Quali benefici ne avete tratto?