Tower Bridge

Quando si tratta di Londra, ma anche di altre capitali europee, ci sono sempre un sacco di dubbi sulle cose pratiche, come muoversi, come recarsi dall’aeroporto al proprio alloggio, dove cambiare i soldi, se si mangia davvero male. In questo post cercherò di rispondere a tutte le domande che mi vengono in mente, se ne avete altre scrivetemi e risponderò anche a quelle.

Tower Bridge

Come ci si muove a Londra?

La risposta forse scontata è con la metro, è sicuramente il mezzo più comodo e veloce per arrivare nei vari punti di interesse della città. Se avete una carta di credito contactless, potrete utilizzare quella per entrare e uscire dalla metro, infatti non vi addebiterà più del massimo giornaliero per le zone in cui siete stati. Tenete presente che le maggiori attrazioni sono in zona 1 o 2, quindi a meno che il vostro alloggio non sia fuori da queste zone, difficilmente arriverete alle zone 3, 4 o 5. Se non avete una carta di credito contactless, nessun problema! Potete ottenere una Oyster Card da una qualsiasi macchinetta in stazione e potete ricaricarla al bisogno, a meno che non vi fermiate effettivamente 7 giorni a Londra, difficilmente vi conviene fare la 7-days travelcard.

Gli autobus sono un’ottima opzione se si ha un po’ di tempo e si vuole vedere Londra da un’altra prospettiva, il 390 ad esempio attraversa una bella parte di Londra partendo da Archway Station, passando da King’s Cross, Oxford Street e arrivando fino a Victoria Station. Per gli autobus vale lo stesso discorso che per la metro, carta contactless o Oyster Card.

Come arrivare dall’aeroporto al proprio alloggio?

A seconda dell’aeroporto in cui si arriva ci sono vari modi per arrivare in una località centrale e poi spostarsi in metro fino al proprio alloggio.

Stansted Airport

Da Stansted ci sono due modi per arrivare in centro: in treno con lo Stansted Express che va a Liverpool Street o Tottenham Hale e se siete abbastanza centrali con l’alloggio vi consiglierei sempre Liverpool Street perché meglio collegata rispetto a Tottenham Hale, oppure in autobus che ha un costo minore rispetto al treno ma chiaramente ci mette un po’ più di tempo e vi lascia anch’esso vicino alla stazione della metro di Liverpool Street. Con il treno in 45 minuti siete in centro, con l’autobus ci mettete un’ora e venti circa.

Gatwick Airport

Da Gatwick consiglio il treno Gatwick Express che vi porta a Victoria Station in mezz’ora e costa sulle 18 sterline. Altrimenti ci sono gli autobus, Easy Bus è una buona opzione in termini di prezzo anche se arriva a London Chelsea che non è poi così centrale. Altrimenti c’è il bus della compagnia National Express che vi porta a Victoria ma a differenza del treno ci mette un’ora e trentacinque minuti, che non è poco se avete solo pochi giorni da passare nella capitale.

Questi sono i due aeroporti dove arrivano la maggior parte dei voli dall’Italia, se avete bisogno di info per altri aeroporti chiedete pure.

In che zona è meglio alloggiare?

Dipende da quanto volete spendere. La zona 1 è molto costosa, se volete spendere un po’ meno ed essere comunque abbastanza centrali vi direi di stare in zona 2. Ci sono delle ottime catene di hotel che offrono prezzi competitivi, Travelodge e Premier Inn sono abbastanza buone in termini di rapporto qualità/prezzo. Cercateli su Booking o su altre piattaforme e guardate che siano vicini a una stazione della metro e siete good to go, come dicono gli inglesi. Se vi accontentate di una sistemazione più spartana in zona Russel Square (molto centrale) c’è il Generator Hostel, che è si un ostello ma ha anche camere private.

Dove cambiare gli euro in sterline?

Se avete una banca che non applica commissioni o che applica commissioni basse direi che la migliore opzione è prelevare con il bancomat una volta arrivati a destinazione – se questo non fosse possibile causa commissioni troppo alte – potete cambiare i soldi in centro, ci sono parecchi posti che offrono cambi più o meno convenienti, magari date un’occhiata in giro per vedere chi fa i tassi migliori. Qualche anno fa i più convenienti erano in zona Covent Garden, ma non so se sia ancora così. Comunque a Londra si può pagare quasi ovunque con carta o bancomat ed è accettata anche per piccoli importi, quindi non vi preoccupate se siete a corto di contanti!

Si può andare a Londra se non si conosce la lingua?

Direi proprio di si. Londra è invasa dagli italiani quindi non dovreste avere troppe difficoltà a trovarne qualcuno a cui chiedere informazioni se siete in crisi e comunque gli inglesi hanno tanti difetti, ma se vi vedono con una cartina della metro in mano, magari al contrario, di sicuro vengono in vostro soccorso. Do not worry, non preoccupatevi. Una volta che capite come funziona la metro, e non è difficilissimo, potrete muovervi senza problemi.

Si mangia davvero male a Londra?

Questo è uno stereotipo che sento spesso, certo abituati alla cucina italiana non è facile adattarsi alla cultura culinaria inglese, ma non è tutto da buttare via, anzi. Il bello di Londra è che è una città multiculturale, quindi se non vi piace la cucina inglese, potete buttarvi su quella asiatica, turca, araba, italiana e chi più ne ha più ne metta.

Della cucina inglese non dovete perdervi il Sunday Roast che è chiamato così perché viene preparato la domenica, nei pub ma anche nei ristoranti inglesi. Potrete scegliere tra pollo e maiale arrosto, con patate e verdure cotte, il tutto accompagnato da una buona dose di gravy, un sughetto delizioso..

Se non foste a Londra la domenica difficilmente lo troverete ma potete optare per soluzioni simili con bistecca al posto dell’arrosto. Le baked potatoes sono un’altra specialità britannica, sono patate al forno con sopra di tutto e di più, dal formaggio ai fagioli, in teoria potete scegliere cosa metterci dentro. Fish and chips lo consiglio solo a chi non ha problemi di digestione in quanto fritto. Mentre per colazione o per un brunch consiglio Eggs Benedict, composte da due metà di muffin inglese (una specie di panino) con pancetta, uova in camicia e salsa olandese. Da leccarsi i baffi.

Per le cucine di altri Paesi vi consiglio la zona di Manor House per la cucina turca, Edgware Road per la cucina araba, Chinatown per la cucina cinese, la catena Prezzo per la cucina italiana, Camden Town per varie ed eventuali. Comunque troverete varie cucine in giro per la città quindi di nuovo, non vi preoccupate.

Bene, mi sembra di aver risposto alle domande più frequenti. Attendo vostro feedback e altre domande per integrare il post o aggiungerne uno nuovo. E nel caso andiate a Londra a breve, enjoy! Godetevela. E se volete dei consigli su cosa visitare a Londra senza spendere un penny, vi rimando al mio post.

Rispondi