Il muro di Berlino.

Una presenza costante in città, anche se smantellato per la maggior parte, trova nella East Side Gallery un memorial commemorativo di 1300m che si estende da Oberbaumbrucke a Ostbahnof.

Un luogo che non mi stanco mai di vedere e non solo perché è la più lunga striscia di murales open air dove sono dipinte più di 100 opere, ma anche perché con il suo ottimismo, con i suoi colori, è un inno contro ogni oppressione.

I murales raccontano storie. Rappresentano immagini della caduta del muro, della riunificazione e celebrano idee di pace e di umanità.

E visto che le mie parole non renderebbero giustizia, lascio che le immagini parlino da sole…

L’ideale sarebbe di fare una passeggiata lungo tutta la East Side Gallery ma se avete poco tempo iniziate dalla Ostbahnof, i dipinti più significativi si trovano a partire da lì. Essendo all’aperto l’ingresso è libero, ma vi assicuro che anche se si pagasse, ne varrebbe enormemente la pena.

2 commenti

  1. Tornata da un mese da un weekend a Berlino, confermo che l’East Side Gallery è meravigliosa! Ogni murales ha una sua storia e, soprattutto, un significato più o meno nascosto! Un luogo che fa riflettere e che merita sicuramente una visita 🙂

    1. Author

      Come ho scritto è una delle zone di Berlino che preferisco, perché si ti fa riflettere ma senza farti incupire troppo 😉

Rispondi