Samos è stata una sorpresa da molti punti di vista. Si, perché oltre ad essere la ‘solita’ isola greca con acque cristalline e spiagge meravigliose, perfetta per una vacanza al top, è allo stesso tempo, diversa. Meno turistica rispetto alle altre, o almeno questa è l’impressione che mi ha dato, ha mantenuto un po’ di quella natura selvaggia che tanto apprezziamo durante le nostre vacanze e che ormai si trova raramente.

Avendo noleggiato la macchina per tutta la durata della vacanza, io e il mio partner abbiamo avuto modo di girare la maggior parte delle spiagge. L’isola non è molto grande, quindi in una giornata si riescono tranquillamente a vedere un paio di spiagge, a meno che non vi innamoriate di quella in cui arrivate, che allora state lì tutto il giorno, come è successo a noi un paio di volte.

Samiopula

Questa è indubbiamente la mia spiaggia preferita, trovandosi su un’isoletta dallo stesso nome, è una spiaggia incontaminata. Ci si arriva in barca, partendo da Pythagorio o Ormos. Noi siamo partiti da Pythagorio alle 9.30 con la barca di Captain Andreas, a bordo della quale c’erano lui e la sua famiglia, moglie e tre figli! Ci hanno accolto a bordo con simpatia, ci siamo sistemati sul ponte della barca sotto il sole cocente su dei cuscinoni da salotto… Durante il viaggio, ci hanno offerto moscato e succo di frutta, mele e arance.

Dopo un’ora circa siamo arrivati sull’isola di Samiopula, dove avevamo circa un’oretta per fare il bagno o prendere il sole. Qualche minuto di cammino dopo l’attracco ci si è palesata davanti una spiaggia M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A con un mare altrettanto spettacolare. Ci siamo fiondati subito in acqua – anche per scrollarci di dosso il caldo preso in barca – e surprise, l’acqua era sul gelido andante! Ma questo non ci ha fermati, dopo qualche minuto di acclimatamento ci siamo goduti un bel bagno rigenerante.

Limnionas

Situata a sud-ovest dell’isola, la spiaggia di Limnionas è l’ideale se cercate pace e tranquillità. Poco affollata e con due lettini e ombrellone a 5 euro, ci ha subito conquistati e infatti ci siamo rimasti una giornata intera! Su questa spiaggia ci siamo fatti delle gran dormite, tanto era il silenzio e la pace nei dintorni. C’era qualche locale in spiaggia, qualche turista, ma davvero poca gente per una spiaggia che invece meriterebbe di essere vista e goduta.

Livadaki

Spiaggia molto più turistica ma altrettanto bella è Livadaki, nord-est dell’isola. Non fatevi spaventare dalla stradina sterrata, un po’ lunga, per arrivarci, perché ne vale davvero la pena! In fondo a una ‘collina’ se così si può chiamare, è una spiaggia che esprime perfettamente l’atmosfera vacanziera delle isole greche. Baretto sulla spiaggia assolutamente fantastico!! Consiglio di provare la specialità locale Gia…giamas, ottimo per reidratarvi in una giornata caldissima! La spiaggia ahimé è molto affollata, ma noi abbiamo scelto dei posti un o’ più alti, su una specie di terrazzino, quindi alla fine siamo riusciti a rilassarci benissimo anche da lì. Il mare al mattino era calmo quindi si riusciva tranquillamente a fare il bagno o andare in canoa (messa a disposizione gratuitamente) mentre il pomeriggio si è alzato un vento pazzesco, quindi anche fare il bagno era più difficoltoso, ma non impossibile.

Tsambou

Spiaggia a nord-est dell’sola facilmente raggiungibile in macchina. Qui il mare era più agitato rispetto alle altre spiagge da noi visitate, forse a causa del vento che in questa parte dell’isola soffia più forte. Spiaggia di sassi, come tante in questa zona, offre la giusta dose di tranquillità sia che decidiate di sdraiarvi direttamente sui sassi come abbiamo fatto noi, sia che decidiate di affittare un lettino.

Potami

Questa è una spiaggia da non perdere! Prima di arrivare sulla destra si trova una piccola chiesetta, fermatevi lì per ammirare la spiaggia dall’alto, ne vale davvero la pena. Mi ha ricordato la parte superiore di un cuore e mi ha conquistata subito!

Scendendo in macchina verso la spiaggia noterete diverse macchine ai lati della strada, ma non preoccupatevi perché la spiaggia è grande e c’è posto per tutti. Una volta arrivati in spiaggia noi ci siamo sempre fermati nella prima parte, quella più a destra scendendo, lasciando i teli mare sotto un albero all’ombra, nei giorni in cui non c’era tantissima aria c’era un caldo pazzesco e stare al sole era da morire! Qui non perdetevi l’Hyppis Bar, lo staff è fantastico e hanno un sacco di cose buone, tra cui il Gia…giamas di cui vi parlavo prima! Hanno anche dei gelati strani, tipo un cornetto verde e rosa!

Mikro Seitani

Per gli amanti del trekking, questa è la spiaggia perfetta. Ci si arriva solo camminando da un sentiero un po’ sconnesso sopra a Potami Beach. La camminata dura circa una mezz’oretta – anche meno se avete le scarpe giuste, basteranno delle scarpe da ginnastica o trekking – tra pinete e uliveti.

Noi l’abbiamo fatta in ciabatte, di solito non siamo così sprovveduti ma non avevamo pianificato di andarci, e sinceramente qualche difficoltà l’abbiamo incontrata. Il fatto che ci si arrivi solo a piedi la rende una meta molto tranquilla, non sono in molti infatti a cimentarsi in questo trekking sotto il sole cocente.

Se poi, arrivati a Mikro Seitani, desiderate proseguire potete farlo e arrivare fino a Megalo Seitani, dovrebbero essere altri 40 minuti di cammino. Noi non ci siamo andati causa ciabatte e sole di mezzogiorno, però ci hanno detto che è una spiaggia molto bella anche quella da vedere.

Ne abbiamo viste anche altre e alcune ci sono state consigliate ma non abbiamo fatto in tempo a vederle, ma sono sicura che ci sarebbero piaciute! Nessuna spiaggia vista ci ha deluso e anzi, le consigliamo tutte!

Il relax è assicurato…

A voi quali sono piaciute di più?

Rispondi